Utente 394XXX
Salve a tutti gli Medici e Utenti di M.italia! Sono un uomo di 46 anni.Dopo 7 mesi di vari cura e visite sono di nuovo qui con i stessi sintomi;
Nicturia(2-3 volte)
Bruciore minzionale(al inizio)
Bruciore eiculazioni
Dolore tra scroto e ano(non riesco a stare seduto da 7 mesi)
Esplorazione rettale sempre dolorosa(5 volte durante queste 7 mesi)
Diagnosi :infiammazione prostata e vescicole seminali(Prostatite acuta) Dopo 3 cicli antibiotici,integratori,antifiammatori e alfa-litici,quest ultimo per lieve ipertrofia pros.beng.
Seconda diagnosi prostatite cronicizata abatterica(spermiocoltura e urinocoltura fatta 4 volte negative.Cura; Continua integratori e alfalitici
In sesto mese di sintomi fatto autoanalisi spermiocoltura che viene positiva con il batterio:STAFILOCOCCUS AEREUS
Subito medico di base ha perscritto;Rifadin 1 per 8gg
Trozamil 3gg e ripetere al termine di Rifadin per altre 3 gg.
Sto finendo la cura (mancano 2 gg) sintomi ancora presente..
Volevo un vostro parere per il situazione.,Grazie!
Aggiungio esami fatti.
Esplorazione rettale
spermiocoltura e urinocoltura
PSAnormale(0,6)
Ecografia addome
Ecografia transrettale(lieve i.p.b 43x28x37)
TACcontrasto(infiammazione prostata e vescicole seminali)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, oltre alle indicazioni terapeutiche già indicate, possono in alcuni casi, come forse già dettole, essere utili alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1)vita sessuale regolare senza lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc.;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Ancora un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille per i consigli,ma con queste indicazioni di tipo dietetico il dolore non se ne va..Anche vostri colleghi hanno cambiato diagnosi 3 volte.
1 Prostatite acute
2 Prostatite cronica abatterica
3 Batterio stafilococcus aereus(forse prostatite cronica batterica)
Ora mi hanno consigliato di farla uretrografia retrograda e cistoscopia (probabile stenosi uretras)
Devo provare di tutto per avere iuna giusta diagnosi..
Sono utili questi esami sulla situazione..Grazie!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se sospettata una possibile stenosi uretrale, bene seguire le indicazioni ricevute.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Salve!Sono in attesa per fare la uetrografia retrograda e minzionale,questo esame e uttile anche per sospettata una possibile sclerosi collo vescicale!Grazie!
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo!