Utente 421XXX
Buongiorno,
da circa 3 anni soffro di cervicalgia abbastanza forte, soprattutto in periodo estivo (e quindi maggior contatto con luoghi con aria condizionata) che, nei casi più acuti, mi causa intorpidimento generale anche a braccia e gambe, rigidità del collo e vertigini. Ruotando la testa a destra e a sinistra il collo scricchiola sempre.
Da una risonanza magnetica il risultato è che non sono presenti segni che indichino patologie particolari, a parte metameri ruotati in senso orario per atteggiamento scoliotico.
Volevo quindi chiedervi: è per questo motivo che soffro di cervicalgia? Che trattamenti consigliereste nel breve periodo (attenuare il dolore con antinfiammatori) e nel lungo periodo? E' una cosa reversibile?
Grazie in anticipo per la risposta.
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Egr. signore la sua cervicalgia va valutata attentamente da un ortopedico ; fatta diagnosi precisa va eseguita adeguata terapia di mantenimento come fisiochinesiterapia e sopratutto esercizi specifici per una buona postura del rachide cervicale.
Si rivolga anche al Fisiatra per un programma terapeutico di fisiochinesiterapia.
Distinti saluti