Utente 393XXX
Buongiorno a tutti sono un ragazzo di 23 anni che soffre da circa un'anno di extrasistole ventricolari.
A novembre dell'anno scorso ho eseguito la prima visita da un cardiologo , dopodiché mi ha mandato a eseguire tutti i test di controllo come : Holter 24 h , Ecodoppler,analisi del sangue complete , visita aritmologica e infine prova da sforzo eseguita questo maggio .
Tutti i test sono apparsi assolutamente nella norma se non la presenza di questi battiti ectopici ventricolari.
La prova da sforzo normale con aritmia che scompare sotto sforzo eseguendo test da sforzo da 125 w con frequenza massima di 174 bpm dopo circa 10 minuti.
Non ho ricevuto nessun farmaco e addirittura il medico curante sostiene che sia tutta ansia e stress, stessa cosa detta dall'aritmologo.
A tutti questo farebbe pensare il meglio , però c'è un problema che mi tormenta da diversi anni che ora spiegherò.
Improvvisamente quando meno me l'aspetto che sia a riposo o sottosforzo , partono brusche tachicardie che durano dai circa 30 secondi sino a qualche minuto passandomi improvvisamente.
Io sullo smartphone ho un sensore di battito e analizzando il mio ritmo, ho notato di avere sulle 160 bpm in quei momenti per poi improvvisamente arrestarsi scendendo 70 -80 bpm accompagnata da extrasistolia.
La cosa che mi ha spaventato è che a volte pare di non avere polso ma non ne sono sicuro.
Il mio timore che si tratti di tachicardia ventricolare e purtroppo è difficile da analizzare perché può venirmi due volte nel giro di due giorni come può non apparire anche per qualche mese.
Devo segnalare che spesso soffro di gonfiore addominale e di reflusso .
Spero che mi possiate aiutare perché vorrei risolvere il mio problema .
Ringrazio l'intero staff medico

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
due cose
1 eviti di usare quelle idiozie di apllicazioni altrimenti le utilizzeremmo noi medici anziche costose apparecchiature le pare?

2 non capisco perche lei pensi alle tachicardie ventricolari . se lei nonnavesse polso sarebbe morto.
e se fosse morto nkn scriverebbe ne andrebbe su internet a cercare cretinate

ripeta l holter

arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore per il consulto ripeterò l'Holter, ho detto di sospettare di tachicardia ventricolare perché dalle caratteristiche mi sembrava quella che si avvicinasse di più, la maniera in cui si avvia e scompare e la sensazione di non avere polso in quei attimi, ma appunto non ne ero sicuro.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ecco , per cortesia, non parli di cose che non sa
Saluti

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Mi scusi , io non sono un medico e tantomeno voglio giocare a farlo leggendo notizie in giro, allo stesso tempo una tachicardia del genere e piuttosto fastidiosa quanto preoccupante che appare improvvisamente con un ritmo molto sostenuto da vederlo a occhio nudo sul petto e vertigini come la si potrebbe definire o affrontare? Non solo l'Holter ma visto che quasi è passato un ' anno penso che ripeterò tutti i test.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
certo che deve ripetere l holter, per escludere episodi di tachicardia sopraventricolare, che non ha niente a che vedere con le ventricolari

si tranquillizzi
cecchini
[#6] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Dottore ancora una cosa , se durante l'Holter non si manifestano questi episodi come posso fare?
Nella struttura dove effettuo le visite hanno il cardiotelefono , potrebbe tornare utile??
Grazie ancora una volta