Utente 362XXX
Buongiorno Dottori vorrei un vostro parere medico,
Ieri ho fatto un Ecocardiogramma, e questo e' il responso:


VENTRICOLO SINISTRO DI NORMALI DIMENSIONI SENZA ALTERAZIONI DELLA CINESI DISTRETTUALE, E CON SPESSORI CONSERVATI
ATRIO SN E SEZ DX NEI LIMITI.
VALVOLA AORTA CON CHIUSURA ECCENTRICA PER ALTERAZIONE DELLE CUSPIDI SU BASE DISMORFICA, SENZA SEGNI DI INSUFFICIENZA.

il cardiologo di ieri pero', mi ha detto che sono bicuspide invece il cardiologo dell'esame di 3 anni fa mi disse che ero tricuspide, volevo sapere cosa comporta e a chi devo dare ragione grazie dato che sono un po preoccupato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Cerca nel dizionario medico il significato di

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
E come faccio io o qualunque altro collega a dirle se la sua aorta è bicuspide o tricuspide senza eseguire l'ecocardiogramma?
Spero che si renda conto di questa elementare deduzione.
Uno dei due ha visto male, anche perchè le cuspidi aortiche non diminuiscono con gli anni.
In ogni caso per il momento non viene segnalato rigurgito e questo è già positivo.
Se è presente realmente una "dismorfia" si ricordi della profilassi antibiotica sempre prima di manovre odontoiatriche o colonscopie.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Dr. Caldarola,
se lei leggesse con attenzione noterebbe che ho scritto che ieri ho effettuato lecocardio, spesso e volentieri proprio voi recate disordini nelle diagnosi perche non siete precisi.
Comunque il Dottore di ieri mi ha detto a voce che io ho la valvola aortica bicuspide senza scriverlo nel foglio... a differenza del Dottore di 3 anni fa, che sosteneva che io avessi la valvola aortica tricuspide.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Utente 362412,
se lei leggesse con attenzione le risposte capirebbe che è irrilevante che lei sia andato ieri a fare l'ecocardiogramma ai fini della bicuspidia aortica.
Se il collega era sicuro che la valvola avesse due cuspidi l'avrebbe scritto nel referto e io ne avrei preso atto.
Che glielo abbia detto verbalmente è scorretto e io le ribadisco che se non faccio un ecocardiogramma a lei non posso inventarmi se ha ragione il primo o il secondo cardiologo.
Mi pare un concetto di facile comprensione al di là della sua arroganza.
Per il resto le confermo quanto già scritto compresa la normalità del suo cuore, la dismorfia delle cuspidi, che siano due o tre non interessa, e l'invito alla profilassi già descritto.
Faccia un terzo Ecocardiogramma da un collega che è capace, per esperienza e abilità, di contare quante cuspidi abbia la sua aorta.
Arivederci,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Mi scusi il modo Dottore,

ma e' che non so a chi dare retta,
comunque il cardiologo di ieri sosteneva che la valvola era bicuspide (a voce), e dopo 50 euro di ecocardio non ne hai nemmeno la certezza comunque le foto lui me le ha allegate.....rimaniamo nel dubbio a volte le incompetenze mediche le paghiamo noi cittadini per questo una persona poi reclama ma e' uno sfogo non rivolto a lei mi scusi.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non si preoccupi.
Capisco.
Allora torni da chi le ha fregato 50 EUR e gli dica che il suo curante vuole la certezza scritta che la sua valvola sia bicuspide.
Il cittadino deve farsi sentire quando è il caso. E questo lo è!
Comunque io non le porto nessun rancore. Stia tranquillo.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno Dottori oggi mentre mi stavo allenando, ho avvertito 2 extrasistoli mi sembra,
sono un po spaventato ho fatto numerosi elettrocardiogrammi e una prova da sforzo, ultimamente ho eseguito un ecocardiogramma sono un po teso per questo evento vorrei sapere che fare.
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Le ho già risposto nel consulto aperto con l'Eccellente dottor Cecchini.
Scusi la franchezza ma lei non ha bisogno di cardiologi a cui inoltrare ossessivamente lo stesso consulto con il copia - incolla, ma di uno specialista che le curi il suo disturbo ossessivo - compulsivo e la sua cardiofobia.
Cioè un bravo psichiatra. Il che beninteso non significa nè tra le righe nè esplicitamente che lei sia matto.

Cordiali Saluti.
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Egregi Dottori,
Io vorrei cercare di capire e credo che ci sia un incompetenza totale al riguardo, mi dicono che ansia ma io senza laurea in medicina riesco a capire da solo che non e' ansia.
Ho effettuato vari elettrocardiogrammi, ecocardiogramma e elettrocardiogramma sotto sforzo con profilo iperteso mi dicono che e' tutto negativo ma non capisco ogni volta che faccio palestra con pesi di 6 kg quindi nemmeno molto alti, flessioni e addominali mi sento un forte senso di debolezza, non vorrei che la mia pressione si alzi notevolmente portando questi sintomi ce' qualcuno che sappia darmi una risposta?
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Certo che la sua pressione si alza notevolmente durante gli sport isometrici come la pesisitica e le flessioni che non fanno bene ai cuori più sani.
Certo che svilupperà ipertrofia del ventricolo sn con il tempo, che è una patologia senza se e senza ma.
Del resto dice di capirne più dei medici: a che mirano le sue richieste di condulto in questa sede?
Dovrebbe già sapere tutto.

Arrivederci.
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Dottor Caldarola,
Non risponde alla mia domanda peró, io volevo sapere se questi sintomi sono causati da un innalzamento della pressione, e poi ce anche scritto che lo sport anaerobico rafforza il cuore, comunque che vorrebbe dire che fare pesi in maniera non esagerata fa male? Allora tutte le persone che fanno palestra sono tutti scemi secondo il vostro parere??
Sollevare pesi non troppo pesanti, flessioni e addominali portebbe malefici al cuore a me mi
Sembra una cosa assurda....secondo i studi dei Dott americani l'attività anaerobica migliora il flusso del sangue rafforza la struttura aumenta la forza del muscolo cardiaco...visto che forse ne so piu di un Dottore...e poi i valori pressori riportati nello sforzo sono da attribbiire a una cyclette no a un sollevamento pesi....
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si intando vada da uno psichiatra.
Stia a sentire.
Tanti saluti,
Dott. Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Credo che ne abbiate piu' bisogno di noi voi Dottori,
visto che fate diagnosi sbagliate e dato la grave incompetenza della sanita' italiana di cui parlano tutti e qui concludo.
[#13] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si concluda perchè farneticare non le fa onore!
[#14] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno egregi Dottori,
Oggi dopo l'allenamento ho misurato circa 15minuti dopo la mia pressione e' risultava 118/57 e 133/58.
Volevo sapere e' normale avere una pressione minima cosi' bassa?
le misurazioni sono state fatte con la macchinetta elettronica, perche' con quella classica a pompetta addirittura non riuscivo a sentire la pressione minima.....
[#15] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Buonasera gentile Utente,
si è una pressione assolutamente normale.
Stia sereno e tranquillo.

Arrivederci,
Dott. Caldarola.
[#16] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Gentili Dottori, ieri mentre pulivo la macchina con la pistola ad acqua e quindi facevo il tutto velocemente poiche' il tempo scorreva e quindi mi piegavo per pulirla e correvo, ho avvertito un aumento del battito cardiaco accompagnato da un forte senso di svenimento e debolezza pero' ho continuato e tutto mi è passato, questa cosa mi fa pensare...non e' che il tutto sia da attribuire al mio cuore???.
Grazie
[#17] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera Dottori,
Volevo sapere se e' normale che misurando la pressione stando in piedi sia piu' alta rispetto a quando mi trovo seduto, cioe' nella normalità misurandolo in posizione seduta ho 110/70 e in piedi va tra i 150/160-70/80.
Sono preoccupato grazie.
[#18] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
ma lei sta con l'apparecchio della pressione o un cardiofrequenzimetro costantemente?
Si, è normale, è la espressione dell'attivazione del simpatico passando dalla posizione seduta a quella ortostatica.
l'importante è che non abbia i valori che riferisce costantemente.
E questo lo può accertare con un ABPM od Holter pressorio/24h che dir si voglia che le misurerà la pressione almeno 90 volte in 24h.
Arrivederci,
Dott. Caldarola.
[#19] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Gentili Dottori a me serve un aiuto per capire,
2 giorni fa ho avuto un attacco di emicrania con aura,
passato l'evento sono rimasto con un piccolo bruciore allo stomaco.
Oggi mentre mi allenavo in palestra e tiravo su qualche peso per fare i bicipidi da in piedi ho avvertito una fitta molto fredda alla bocca dello stomaco e da li mi e' partita la tachicardia, ho aspettato un pochino dato che mi sentivo venire meno e la tachicardia continuava così ho deciso di interrompere l'allenamento.
Io non riesco a capire... ho fatto tutti gli esami cardiologici tutto negativo solamente che sembra un meccanismo inversamente proporzionato, ossia quando il mio cuore va sotto sforzo aumentando i battiti, la mia forza viene meno e mi sento svenire ma non ho giramenti di testa o sudorazione o solo questo forte senso di debolezza diffusa....
Grazie.
[#20] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
quando si convincerà a seguire i consigli che tutti le stiamo dando, cioè di andare da uno Psichiatra e di abbandonare le sue reticenze ingiustificate e ingiustificabili verso gli psicofarmaci, vedrà che la sua qualità di vita migliorerà in maniera "esponenziale".
Finchè non lo farà lei starà male. Ci faccia un pensierino.....
La saluto,
Dott. Caldarola.
[#21] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore,
ma l'ansia non porta senso di svenimento anche quando si è tranquilli....non sono sintomi dell'ansia,
non avverto agitazione e cose simili, se facessi un tilt test dato che mi sento sempre svenire?
[#22] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
se lei ritiene di potersi gestire da solo io le faccio i miei complimenti ma la invito a non rivolgersi più al sottoscritto.
Faccia tutti i test che vuole, e se li valuti da solo, visto che è così perspicace.
In tale modo lei sarà impegnato sempre nel fare qualche test e io eviterò il contraddittorio con lei che mi fa perdere tempo prezioso.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#23] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera Gentili Dottori mi rendo sempre più conto che il mio problema non è l'ansia.
Vi spiego perchè ogni volta che vado in palestra e mi capita di fare flessioni addominali e trazioni quindi quando mi sforzo per tirarmi su mi sento sempre il sintomo dello svenimento come se le forze venissero meno come se fosse una reazione al mio sforzo.
Sembra come se il mio sforzo è direttamente proporzionato al mio senso di svenimento cioè più metto il mio corpo sotto sforzo quindi aumento la densità più mi sento venir meno e star male
[#24] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno Egregi Dottori,
Vorrei sapere come faccio a distinguere i sintomi della pressione bassa con quelli dell'ansia io spesso mi sento giù fisicamente sbandamenti senso di mancamento ma non riesco a capire se sia dovuta all'ansia appunto o alla pressione bassa, considerando che adesso sto facendo sport anche 3 volte alla settimana.
Grazie.
[#25] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
ho visto la sua storia clinica e lei NON soffre di pressione bassa.
Lei è un ansioso ossessivo che si ostina a non volersi curare.
Vada dallo Psichiatra, prenda con fiducia i farmaci che le darà, e vedrà che la qualità della sua vita muterà rapidamente in meglio.
Diversamente continuerà a sparare a mitragliatrice consulti sempre uguali e riceverà le medesime risposte.
Quello che di lei mi preoccupa e non poco, è che quanto le viene detto lei non lo considera neppure.
Non replica nemmeno.
Non perda tempo ad andare da uno psichiatra, lo dico nel suo interesse. Poi faccia pure come le pare.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#26] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta Dottor Ruggiero,
le spiego meglio quello che avverto è molto strano per esempio mi capita di avere percezioni sbagliate per esempio se sto in piedi in una strada in salita mi sento cadere e sembra che io cada sul serio ma non avviene sembrano sensazioni reali, stessa cosa quando camminavo in piscina questa estate avevo le sensazione immininte e immaginaria di cadere sul pavimento ma non succedeva e come se ci fosse una distorsione cognitiva non so come definirla.
Il mio psichiatra non vuole darmi farmaci perchè dice che con gli antidepressivi si va ad alterare lequilibrio naturale del cervello e in futuro le dovrei prendere sempre e dice che a 27 anni è presto per prendere già farmaci.
[#27] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non sono il Dott. Ruggiero.
Sono il Dott. Caldarola.
Lei scrive troppi post e poi si confonde.
Credo, senza tema di essere smentito e senza volerle arrecare offesa alcuna, che lei abbia deciso di non fare ricorso ai farmaci.
Uno psichiatra serio non afferma quello che dice lei. Perchè perdoni la schiettezza, l'equilibrio neurotrasmettitoriale del suo cervello è già ampiamente alterato e i farmaci potrebbero rimetterlo "in ordine".
Poi faccia come vuole, ovviamente.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#28] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Egregi Dottori,
io non capisco, mi succede che durante gli sforzi immezzo a tanta gente nei centri commerciali e in determinate situazioni asiogene io mi senta quasi collassare e venire meno da cosa dipende non riesco piu' a tener testa a questa cosa mi sta facendo impazzire,
non credo si tratti di panico perchè non ho tachicardia affanno o peso al petto ho solo questo forte senso di svenimento che mi fa diventare pallido pero' zuccheri e pressione sono ok....sono triste non riesco a venirne a capo...
che dite faccio un tilt test anche se non sono mai svenuto?
Io non so piu' come fare a volte vorrei suicidarmi con questo sintomo che non mi lascia tregua....non ditemi di prendere psicofarmaci che non servono a nulla perche' un mio amico li ha presi per una vita senza risolvere nulla anzi i suoi problemi si sono amplificati, che porcherie.
[#29] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
veda: lei è convinto di due verità che non sono tali.
La prima di essere malato di cuore e non lo è.
La seconda che gli psicofarmaci, che sono l'unica arma contro i suoi malesseri, sono delle porcherie.
Lei è disarmante perchè è malato e io accolgo e percepisco la sua sofferenza ma al contempo è un malato che forse non soffre abbastanza perchè ha la possibilità di guarire ma se la preclude.
Di fronte a questa situazione non resta che dirle, con dispiacere, di contimuare a soffrire o consigliarle di vedere chi soffre veramente e non ha speranze di guarire e comunque lotta finchè le forze glielo consentano, anche assumendo farmaci che spesso sono davvero delle porcherie.
Buona Pasqua.
Dott. Caldarola.