caldo  
 
Utente 351XXX
Gent.mi Dottori vorrei sapere quale relazione o quale nesso ci può essere ovviamente a livello clinico tra il caldo estivo ed una forte stanchezza che ti prende soprattutto nelle gambe, e ti fa sentire anche con una certa confusione mentale e difficoltà a concentrarti, quando la pressione arteriosa è sempre uguale quindi non c'è calo di pressione e a livello di cuore dopo controlli non risulta nulla di anormale se non una extrasistolia ventricol monomorfa per la quale non faccio nulla ; In buona sostanza il senso della domanda è dove si deve indagare a livello medico per trovare una soluzione che elimini questa stanchezza. Ringrazio per l'attenzione e porgo i migliori saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il caldo estivo specie se intenso non è tollerato da alcuni organismi, specie se associato ad un alto tasso di umidità.
Le consiglio di controllare gli elettroliti palsmatici, specialmente Sodio, potassio e Magnesio, di effettuare un emocromo con sideremia e ferritina per escludere la presenza di una anemia e controllare la funzionalità renale ed epatica.
Un rimedio spesso efficace è bere almeno due litri di acqua frazionati nelle 24h.
Se non l'ha mai fatto può programmare anche un Ecocardiogramma.

Saluti,
Dott. Caldarola.