Utente 422XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni e da sempre soffro di una lieve proteinuria, con valori che oscillano tra i 10 e i 20 mg. Ho fatto vari accertamenti, ecografie e raccolta delle urine nelle 24 ore, ma non è risultato nulla di patologico. Io mi alleno in palestra 4 volte a settimana, e vorrei aumentare l'assunzione di proteine, ma temo che questo possa avere delle ripercussioni sulla mia salute. Esistono alimenti proteici più indicati di altri, nella mia condizione? Ed è vero che aumentando l'introito proteico rischierei comunque di non assorbire le proteine assunte con la dieta?
Cordiali saluti, e grazie mille in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
20% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregia Utente,
la presenza di una lieve proteinuria,ina ssenza di documentate alterazioni a livello renale,può essere ascritto alla presenza di un esercizio fisico più o meno strenuo.In generale i valori da Lei riportati non sono preoccupanti ma vanno controllati nel tempo. Nello specifico,la dieta a tenore di proteine aumentate è sbagliata per due motivi. 1) l'organizzazione mondiale della sanità ci indica di assumere 1 grammo /Kg di proteine per mantenerci sani;già normalemnte ne assumiamo di più 2) l'intake proteico rappresenta un carico di lavoro a livello della parte "lavoratrice" del rene che è il glomerulo.
Quindi non è corretto assumere proteine in più e farlo,comporta un iperlavoro a livello renale indipendentemente dalla presenza di aptologia renale o no.
Cordialmente
Remo Luciani