Utente 388XXX
Gentili dottori, scrivo per chiedere un parere in merito a dei trattamenti al viso.
Ho 39 anni e, circa un mese e mezzo fa, ho cominciato a sottopormi a delle sedute di radiofrequenza, allo scopo di migliorare la tonicità del viso e appianare piccole rughe d'espressione. Mi sono già sottoposta a 4 trattamenti nel giro di circa un mese e mezzo. Dopo aver sistemato una sorta di pacca di metallo dietro la spalla, e dopo aver applicato del gel sul viso, la dottoressa tratta il mio ovale per circa trenta minuti. Nelle successive 24 ore il viso appare leggermente più tonico e la pelle più distesa ma gli effetti sono assolutamente temporanei. La dottoressa sostiene che avrò, quasi sicuramente, risultati apprezzabili tra qualche mese, visto che questa tecnica prevede una risposta naturale dell'organismo che non può pertanto essere repentina. Nella seduta di prova, però, in cui non è stata usata alcuna lastra di metallo,i risultati sono stati pressoché immediati, forse perché, come riportato dalla dottoressa, si era subito creato un edema che aveva conferito immediatamente al mio viso un aspetto più "pieno". Vorrei conoscere il parere di altri medici in merito. Devo quindi aspettare ancora, prima di ottenere risultati soddisfacenti? È vero che 40 giorni sono troppo pochi per una risposta naturale del derma al tipo di trattamento a cui mi suo sottoponendo? GRAZIE.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Enrico Baldessari
24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
che tipo di Radio Frequenza utilizza la Collega?
E qual'è la situazione del suo viso?
Mi spiego, esistono tanti tipi di macchinari che emettono RF, alcuni sono definiti MONOPOLARI, altri BIPOLARI altri ancora sono FRAZIONATI e ancora altri FOCALIZZATI...
La profondità della ruga, indirizza sulla scelta del macchinario.
In generale, quelli più efficaci necessitano di un intervallo tra le sedute di almeno 3 settimane, quindi in un mese e mezzo avrebbe dovuto sottoporsi ad un massimo di 2 trattamenti. Un intervallo così lungo è necessario affinché il collagene sottocutaneo stimolato dalla RF possa essere prodotto ed andare a "riempire" dall'interno le rughe.
Deve comunque tenere presente che il fisiologico rilassamento della pelle NON può essere arrestato.
Il trattamento con RF è di notevole aiuto nel rallentare tale fisiologico rilassamento ma, dopo l'iniziale terapia d'urto che generalmente dura 6-8 sedute, necessita di richiami periodici, semestrali o annuali, che devono essere però valutati caso per caso e comunque in base alle necessità del cliente.
Rimango a disposizione per eventuali ulteriori dubbi e domande
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Innanzitutto grazie per la risposta.
A dire la verità, ho completamente dimenticato il nome esatto del macchinario. Posso solo dirle che la dott. ssa mi sistema ogni volta una sottile lastra di metallo dietro la spalla destra prima di iniziare il trattamento, che dura circa 30 minuti.
Il mio viso è in condizioni piuttosto buone. L'ho sempre curato tanto, sin da giovanissima, con idratanti, leggeri esfolianti e creme solari.
Ho solo piccole rughe d'espressione nella regione del contorno occhi, che tuttavia non si vedono neppure al mattino, ma tendono a comparire durante la giornata o di sera, specie se ho trascorso diverso tempo al PC.
Io però noto che, col passare del tempo, la pelle sta diventando meno tonica e ho deciso di fare queste (10) sedute sostanzialmente per rallentare il fisiologico processo di invecchiamento.
Mi sembra solo che, ad oggi, i risultati non siano molto apprezzabili.
Sicuramente è migliorata la texture della mia pelle, mi sembra molto più luminosa ora e, a dire la verità, anche le rughette che prima vedevo più profonde, sembrano distese. Ribadisco che il mio viso non era in condizioni "gravi" ma mi piace prendermene cura, giorno per giorno.
La mia dott. ssa mi ha rassicurato sul fatto che sicuramente, nel corso dei prossimi mesi, il tono e l'aspetto della mia pelle miglioreranno ulteriormente e, in effetti, ho visto che, su molti siti, c'è scritto che, dopo 4-6 mesi, si raggiunge la massima produzione di collagene e quindi il massimo effetto.
Il primo giorno, come test di prova, la dott.ssa aveva usato su di me un altro macchinario (senza porre la piastra di metallo). Quel giorno l'effetto lifting fu immediato e piuttosto consistente ma mi fu detto che, con l'altra tecnica, eseguita ponendo la piastra, avrei dovuto pazientare ma i risultati sarebbero stati più "profondi" e durevoli.
Avevo voglia di sentire le opinioni di altri professionisti e mi piacerebbe ricevere un Suo ulteriore commento, alla luce delle informazioni che Le ho fornito... se non chiedo troppo.
Grazie... in ogni caso.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Baldessari
24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
i macchinari che permettono di effettuare i trattamenti con RF sono tanti, come le go già detto, non mi risulta che ne esista alcuno che non abbia bisogno del polo negativo, la piastra posizionata sulla pelle o il manipolo tenuto in mano dal paziente.
Se il suo problema è superficiale: i.e. sottili rughe intorno agli occhi non sempre visibili, probabilmente la collega sta utilizzando una RF MONOPOLARE.
Se il macchinario è valido, i risultati si faranno attendere un pochino ma arriveranno di sicuro.
Personalmente trovo utile abbinare al trattamento RF sedute di peeling chimico per accelerare il processo che porta ad avere una pelle più luminosa.
Rimango comunque a disposizione per ulteriori dubbi