Utente 176XXX
Buongiorno,
una settimana fa ho svolto un holter cardiaco in seguito a episodi di cardiopalmo e battito costantemente accelerato.
Ecco l'esito:

Totale battiti normali: 111259
Prematuri Sopraventricolari: 9
SVT : 0

Bradicardia: 0
Battiti Mancanti: 11 (nelle pagine successive sono raffigurati due battiti mancanti durante il giorno, quando la mia FC era 103 bmp prima, e 114 poi)
Pause: 0

Totale Ventricolari: 0

MAX FC: 162 bpm alle 13.52
MEDIA FC: 85 bpm
MIN FC: 50 bpm alle 07:20
Battiti totali: 111378
Battiti stimolati: 0

COMMENTI:
Ritmo sinusale.
Extrasistolia atriale lieve, un breve run di TPSV.
Assenti aritmie ventricolari.
Non pause patologiche (alcuni RR lunghi non patologici da pausa sinusale nelle ore notturne)
Tachicardia sinusale in occasione dei sintomi riferiti in diario (tachicardia e cardiopalmo).

Purtroppo la giornata in cui feci l'holter fu abbastanza tranquilla; in questi giorni, però, in cui devo passare tutta la giornata in piedi per lavoro, ho la frequenza costantemente accelerata, stabile sui 110-120 battiti, che torna normale soltanto sedendomi (restando comunque tra gli 80 e 90bpm).
Sono anche un po' preoccupata per gli 11 battiti mancanti rilevati dall'holter.
In attesa di contattare il mio cardiologo, potreste darmi gentilmente qualche consiglio, soprattutto riguardo la frequenza così elevata? Mi basta alzarmi da una sedia per avere la tachicardia.

Grazie per la disponibilità e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I risultati dell'Holter non sono affatto preoccupanti. Le aritmie rilevate sono banali e anche le frequenze medie delle 24 h, sebbene tendenzialmente alte, non esprimono necessariamente uno stato patologico. Occorre anche escludere cause extracardiache responsabili di incremento del battito (come anemia, ipertiroidismo, ipotensione etc etc) e in ultima analisi una condizione di stress psicofisico. Tralaltro lei è sottopeso e anche questo può avere il suo valore.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Non sono anemica e non ho problemi di tiroide, ma in effetti ho la pressione tendenzialmente bassa e ho un po' di ansia e stress accumulato.
La ringrazio, cordiali saluti.