Utente 422XXX
BUONGIORNO, A DICEMBRE 2015 HO COMINCIATO AD AVERE DEI RIALZI PRESSORI IMPROVVISI, MI SONO SENTITA MALISSIMO, MI SENTIVO MANCARE MA CERCAVO DI RIMANERE VIGILE, MILLE SINTOMI, LA TESTA MI SCOPPIAVA, MI GIRAVA TUTTO IL PIU' ECLATANTE E' IL SENSO DI MORTE IMMINENTE.
OGNI VOLTA MIO MARITO CHIAMAVA IL 118 , MISURA DEI PARAMETRI CON PRESSIONE 220-120 120-140 PULSAZIONI, IN OSPEDALE LA DIAGNOSI ERA, CRISI DI PANICO, ATTACCHI D'ANSIA, CARDIOPALMO ECC.
PUNTURA DI CATAPRESAN E GOCCE PER L ANSIA.
IL MIO CURANTE MI HA PRESCRITTO VARI FARMACI IPERTENSIVI PERCHE DOPO CONTROLLI SONO RISULTATA IPERTESA (HOLTER)
1 LOBIVON-1NORVASC-1 LOSARTAN + 2 TICLOPIDINA (ULTIMA CURA DOPO VARIE PROVE CON ALTRI FARMACI E DOSAGGI)
CON LUI D'ACCORDO HO FATTO UN CONTROLLO NEUROLOGICO (AVEVO UNA PARESTESIA AL LATO DX, DIFFICOLTA' A SCRIVERE ECC) MI HA PRESCRITTO DEGLI ESAMI SPECIFICI ( NELLO SPECIFICO ESAMI DEL SANGUE NORMALI)
ECOCARDIO: VENTRICOLO SX CON SPESSORI PARIETALI LIEVEMENTE AUMENTATI, FUNZIONE CONSERVATA, ATRIO SX NEI LIMITI.
ECO ADDOME: DA SEGNALARE CISTI BILIARI ENTRAMBI LOBI 22 MM-RENI CON ALCUNI MICRO SPOTS
ECOCOLOR DOPPLER TSA: PICCOLA PLACCA ISOECOGENA CHE DETERMINA STENOSI DEL 25% SENZA ALTERAZIONI DI FLUSSO, SI SEGNALA STRUTTURA ECOGRAFICA DISOMOGENE DEL LOBO TIR DX E NODULO ISOANECOGENO DEL LOBO TIR SX
RMN DEL CERVELLO E DEL TRONCO ENCEFALICO: (I PUNTI PRINCIPALI)PRESENZA DI ALCUNI PICCOLI FOCOLAI DI ALTERATO SEGNALE IPERINTENSI NELLE SEQUENZE A TR LUNGO LOCALIZZATI NELLA SOSTANZA BIANCA DI ENTRAMBI GLI EMISFERI CELEBRALI SI AIN SEDE PERIVENTRICOLARE CHE ALLA GIUNZIONE SOTTOCORTICALE DI ASPECIFICO SIGNIFICATO PROBABILMENTE RICONDUCIBILI A MICROESITI VASCOLARI MA DI CUI NECESSITA CONTROLLO
VISITA NEUROLOGICA SUCCESSIVA: SI CONSIGLIA DI RIVOLGERSI A CENTRO IPERTENSIONE

DETTO QUESTO NEL CORSO DEI MESI HO AVUTO VARI SINTOMI VARIABILI, NEL COMPLESSO NON SONO MAI STATA BENE.
A DISTANZA DI MESI IL MIO CURANTE MI HA LASCIATO UNA MEZZA PASTIGLIA DI LOBIVON E DUE TICLOPIDINA PERCHE' LA MIA PRESSIONE ORA NON SALE MAI OLTRE I 105-70 50 PULSAZIONI( LA MEDIA)
MI SENTO SEMPRE SPOSSATA, TROPPO CALDO O TROPPO FREDDO, NON RIPOSO BENE, MI ALZO GONFIA E STORDITA LA MATTINA CON MILLE ALTRI PICCOLI PROBLEMI.
A OGGI NON SO COSA MI E' SUCCESSO E COSA MI SUCCEDE, IL MIO CURANTE DICE CHE NON SI PUO 'ESSERE SIA IPERTESI CHE IPOTESI, I
LA MIA DOMANDA E': CHE ESAMI SPECIFICI DEVO EFFETTUARE PER CAPIRE COSA MI FA STARE COSI MALE?
VI RINGRAZIO DI CUORE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le potrei consigliare un approfondimento con un Holter pressorio delle 24 h da eseguirsi con temperature climatiche più rigide e a tal proposito potrebbe esserle di aiuto la lettura del'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html. Utile anche un ecocardiogramma con particolare attenzione allo studio dell'atrio sinistro.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per avermi risposto cosi' velocemente, dall holter fatto a febbraio risultavo ipertesa, da qui la terapia..
Dall ecocardio spessori parietali lievemente aumentati, un soffio al cuore che il tecnico che mi ha effettuato l'esame dice di essere irrilevante (ce l'hanno tutti..).
Ma di fatto non sto bene
Grazie ancora