Login | Registrati | Recupera password
0/0

Cisti sebacee scroto, grandi e molto numerose

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006

    Cisti sebacee scroto, grandi e molto numerose

    Parto col fare tantissimi complimenti a tutto lo staff di medicitalia.it.
    Vengo al mio problema.
    Ho 30 anni e da circa dieci anni convivo con molte cisti sebacee sullo scroto. Negli ultimi due anni sono aumentate fino a poterne contare 50 di cui una ventina di dimensioni che vanno dai 4mm a 1 cm di raggio sferico. Praticamente tutta la superficie dello scroto è ricoperta da piccoli e grandi (come fagioli) cisti.
    Sono andato molte volte da diversi dermatologi di Roma i quali hanno confermato che si tratta di cisti sebacee assolutamente innocue. Purtroppo rimane il disagio psicologico, soprattutto nelle relazioni di coppia.
    Sono andato in molti ospedali della capitale e tutte le volte i chirurghi mi hanno riferito che non erano intenzionati ad asportarle in quanto era necessaria la sala operatoria a causa del numero elevato di cisti da rimuovere e per la presenza di vene molto fragili sullo scroto che avrebbero potuto portare alla perdita di molto sangue. Per cui nessun chirurgo ha mai voluto aiutarmi a risolvere il problema con l'asportazione. Ho chiesto anche in strutture che usano il laser, ma la risposta e' sempre la stessa.
    Ad altri utenti con lo stesso problema avete risposto che e' possibile rimuovere in day hospital e con molta semplicita' questo genere di problema, ma Io non ho torvato ancora nessuno disposto ad aiutarmi. Fino ad ora ho speso molti soldi in visite da dermatologiche in strutture pubbliche e private (FBF, IDI, ecc.). Tutti mi hanno detto che non c'e' da peroccuparsi, ma nessuno vuole fare l'intervento.
    Conoscete strutture ospedaliere, qui a Roma, possibilmente pubbliche o convenzionate che fanno questi interventi (possibilmente day hospital)?
    Cordiali saluti.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 705 Medico specialista in: Andrologia
    Chirurgia generale
    Endocrinologia
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Urologia

    Risponde dal
    2000
    caro lettore 10958,

    un problema quale il suo otrebbe essere affrontato con varie sedute operatorie di asportazione delle cisti.
    Negli ospedali questo non è semplice per motivi organizzativi.
    Volendo, io opero in strutture accreditate con il SSN ove sarebbe possibile effettuare, senza spese, gli interventi
    se vuole mi contatti
    cari saluti




  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    ovviamente non si può procedere all'asportazione di un numero così elevato di cisti sebacee in una sola seduta operatoria, e questo anche se per ipotesi Lei venisse ricoverato e avesse a disposizione la Sala Operatoria.
    Occorrerebbero ore.
    Intanto direi che è da escludere l'intervento di asportazione delle formazioni che abbiano diametro inferiore al mezzo centimetro. In altri termini inizierei ad asportare quelle più grandi. L'intervento può benissimo essere effettuato nell'ambulatorio chirurgico di qualsiasi Ospedale d'Italia (col solo pagamento del Ticket previsto dalla legge), senza ricovero, in anestesia locale, procedendo alla rimozione di massimo 3-4 formazioni alla volta. Vanno scelte innanzi tutto quelle più voluminose e più antiestetiche. L'emorragia non mi sembra un problema reale.
    Tenga presente che Lei è un "formatore" di cisti sebacee e che quindi se ne riformeranno sempre molte ma molte altre, e quelle piccole cresceranno a loro volta. Non pensi quindi alla chirurgia come rimedio definitivo del problema.
    Ovviamente occorre molta ma molta pazienza, sia da parte Sua che da parte del Chirurgo che dovrebbe operarLa.
    centimetro.
    Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
    Prof. Giovanni MARTINO



  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Ringrazio di cuore i dottori Pozza e Martino per le loro risposte rassicuranti.




Discussioni Simili

  1. Sensibilità del frenulo
    in Andrologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22/03/2006, 23:47
  2. La rimozione del frenulo
    in Andrologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10/04/2006, 23:40
  3. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 16/10/2005, 03:42
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02/07/2005, 21:14
  5. La tecnica laser o
    in Andrologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18/01/2007, 22:05
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896