Utente 422XXX
buonasera a tutti
sono un ragazzo di 20 anni che sarebbe interessato a sottoporsi ad un intervento di simpatectomia per risolvere una fastidiosa quanto limitante eritrofobia associata ad un'eccessiva sudorazione al viso. I miei dubbi riguardo questa soluzione ruotano essenzialmente intorno all'incognita sudorazione compensatoria, che potrebbe addirittura portare ad un peggioramento delle condizioni di vita, ho letto di persone costrette a cambiare decine di magliette durante i giorni estivi e francamente ciò mi spaventa molto.
Vorrei sostanzialmente sapere quanti sono i rischi di incappare in questa eventualità, se ci sono dei "rimedi" in caso dovesse verificarsi una compensatoria troppo abbondante e se sia possibile intervenire in modo da arginare la sudorazione solamente nella zona facciale, senza intaccare mani e ascelle che, per quanto anch'esse siano sovente umide non mi causano lo stesso disagio e quindi sarei disposto a lasciarle "libere di sudare" onde evitare un aumento dell'eventuale compensatoria
grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Luciano Solaini
20% attività
8% attualità
12% socialità
RAVENNA (RA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente 422948,
i quesiti che vengono posti sono quelli tipici di chi soffre di iperidrosi e vorrebbe risolvere il problema con l'intervento di simpaticectomia toracica per via toracoscopica. L'efficacia del trattamento è del 70-100%. Non esiste un trattamento chirurgico indirizzato solamente alla iperidrosi cranio-faciale e quindi la simpaticectomia toracica comporta anche il coinvolgimento parziale o totale di ascelle, mani, inguini e piedi. I rischi di sudorazione compensatoria postoperatoria sono piuttosto alti (media del 57%) ed i relativi trattamenti medici non molto efficaci. E' quindi chiaro che l'intervento deve essere indirizzato a pazienti che abbiano già effettuato le terapie mediche del caso, risultate infruttuose, e che siano fortemente motivati alla chirurgia.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio Dottor Solaini per l'accurata risposta, a questo punto vorrei fare un'altra domanda non prima di una breve premessa.
Il mio problema essenzialmente consiste in un aumento della sudorazione nella zona del viso in situazioni di disagio psicologico (quando sono al centro dell'attenzione ad esempio) e vorrei capire se questo tipo di disagio possa "trasferirsi" in seguito all'operazione...in sostanza mi chiedo se l'eventuale compensatoria si verifichi solo a seguito di stress fisici (calore nei mesi estivi, sforzi fisici ecc) o anche in seguito a stress emotivi. Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Luciano Solaini
20% attività
8% attualità
12% socialità
RAVENNA (RA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gent.mo utente 422948,
La possibile sudorazione compensatoria postoperatoria non è prevedibile sia come intensità che come localizzazione. E' invece probabile che si manifesti in seguito ad ogni tipo di stress.
Considerando che il suo problema di iperidrosi è in stretto rapporto ad uno stress psicologico le consiglierei, se non lo ha già fatto, di rivolgersi ad uno psicologo; in tal modo potrebbe attuare un trattamento per ridurre le occasioni di stress.
Cordiali saluti