Utente 213XXX
Buona sera,
scrivo per conto di mia madre, 58 anni, la quale ha un'ernia del disco cervicale e a livello lombo-sacrale presenta le seguenti patologie che vi elenco da referto risonanza magnetica effettuata nel 2013:
"I dischi intersomatici L4-L5 ed L5-S1 mostrano segni di disidratazione del nucleo polposo e presentano moderate protrusioni anulari; la protrusione L5-S1 è focalizzata a sede posteriore, centrale, sottolegamentosa. [...]"

Sabato scorso mia mamma è tornata al cinema dopo molto tempo, e in seguito al tempo impiegato a star seduta durante il film, ha cominciato ad accusare un dolore che si estendeva dal gluteo, fino alla caviglia. Questo dolore non è migliorato, sottolineo anche che mia mamma non ha assunto farmaci antidolorifici per problemi gastrici. Il dolore è andato progressivamente aumentando, localizzandosi dal fianco fino a metà del quadricipite femorale. Il medico ha parlato di lombosciatalgia e ha consigliato intervento di fisioterapista e evitare sforzi. Può una postura scorretta assunta a sedere generare una sciatica così forte e dolente, se associata al quadro clinico sovrastante o ritenete opportuno effettuare ulteriori esami ?
[#1] dopo  
Dr. Andrea Luca
16% attività
4% attualità
0% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente

Al momento il consiglio è di proseguire sotto la valutazione del curante con terapia medica e con fisioterapia. Al persistere della sintomatologia il quadro dovrebbe essere opportunamente valutato in ambito specialistico per la prescrizione di ulteriori accertamenti ed eventualmente adeguate terapie (infiltrazioni o nel caso dovesse richiederlo intervento chirurgico)
auguri di pronta guarigione
Saluti