Utente 247XXX
Buongiorno
Soffro di allergia alle graminacee, al polline e a molte altre cose (non alimentari), ma principalmente a queste, infatti circa 5 anni fa ho fatto il vaccino per le graminacee.
Il vaccino non mi ha dato grandi benefici, motivo per cui per una cosa o per l'altra starnutisco quasi tutti i mesi dell'anno, tranne quando è inverno. Sono un po' contraria ai medicinali e quindi prendo una compressa di Zirtec solo in caso di forte necessità; quando, in altre parole, non ce la faccio più.

Arrivando al dunque, in questo periodo starnutisco continuamente e vorrei avere un parere riguardo agli spray nasali. In passato ho utilizzato il Tilarin (ho un appunto della dottoressa in cui c'è scritto "per periodi lunghi"), il Nasonex (un altro appunto "ripetibile a cicli") associato all'Iperclean ("da usare spesso"). In farmacia consigliano il Reactine, ma la dottoressa mi ha detto che è particolarmente forte.

Quindi, quale mi consigliate di prendere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, prima di tutto devo dirle che nel suo caso la farmacofobia è quanto di più dannoso lei non possa immaginare. Tenga presente che la rinite allergica è un fattore di rischio per sviluppo di asma, dura tutta la vita, tende a peggiorare, e all'allergia alle graminacee possono aggiungersi altre sensibilizazioni e i sintomi diventare perenni.
In genere le graminacee in Italia hanno due picchi di pollinazione uno da maro a giugno, l'altro in autunno, seppur più blando ad ottobre -novembre. In questi mesi è opportuno eseguire la terapia con antistaminici per os,spray nasale steroidei, irrigazioni con soluzioni saline.
Il Nasonex e lo zirtec sono perfetti, in genere consiglio cicli di 3 settimane si e una no.
le sconsiglio il reactine, che oltre a contenere lo stesso principio attivo dello zirtec (cetirizina) contiene anche pseudoefedrina, una amina simpaticomimetica simil amfetaminica, che può dare molti effetti collaterali (tachicardia, insonnia, agitazione) ed è una vergogna che venga dato in farmacia senza ricetta medica.
[#2] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Come terapia prima rifarei una rivalutazione allergologica per valutare la possibilità che siano presenti anche altre sensibilizzazioni
Per questo ci si può sottoporre anche a test su sangue come l' ISAC
Rivalutare eventualmente un' altra prova con vaccini
Come terapia va bene l antistaminico eventualmente associato a steroide spray nasale o spray a base di disodiocromoglicato
Ho avuto pazienti che si trovavano bene con spray a base di antistaminico e disodiocromoglicato come unica terapia
[#3] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio molto per i vostri consigli.
Ho cominciato a prendere lo Zirtec e uno spray nasale.

Colgo l'occasione per chiedervi un'altra cosa. L'anno prossimo, da febbraio a luglio andrò a Lisbona, in Portogallo. Considerando che andrò in un altro paese, come dovrei regolarmi con l'allergia?

Vi ringrazio ancora una volta e vi porgo cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Le consiglio di partire portando con lei un antistaminico, uno spray nasale a base di un cortisonico, una terapia per eventuali episodi asmatici ( per es una associazione di formoterolo e fluticasone, del cortisone orale ... ovviamente se ci fosse bisogno si rivolgerà alle strutture sanitarie locali
Al fine di prevenire micosi consiglio di alternare i cortisonici con spray a base di disodiocromoglicato che spesso sono veramente efficaci
In quel caso il formoterolo può essere assunto nelle formulazioni dove è solo