Utente 360XXX
Ciao a tutti,

Ho 38 anni, spina bifida mielomeningocele con idrocefalo

Premetto come detto anche in altri post da 4 mesi il cardiologo mi ha cambiato terapia dopo relativa visita di controllo..

La nuova terapia è la seguente:

1) Procaptan 10mg 1 cpr al mattino
2) Seloken 100mg 1/2 cpr al mattino e 1/2 compressa la sera

Il mio problema è che da qualche settimana la mattina i battiti scendono a 60 non a volte anche a 55 bpm per poi alzarsi dopo pranzo e nel pomeriggio verso i 70-80 bpm... Il fatto e che la mattina scendendo i battiti sotto i 70 e addirittura i 60 mi sento senza forze per poi sentirmi nettamente meglio nel pomeriggio.. premetto ke prima di questa nuova terapia i battiti non scendevano mai sotto i 76 bpm anzi in qualche occasione ho superato anche i 100 bpm.. Vi chiedo, questo fatto di sentirmi senza forze quando i battiti scendono sotto i 70 bpm e xké, forse, paradossalmente, non ero abituato a questa frequenza? Oppure mi devo preoccupare? E 55 bpm sono troppo bassi?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il seloken è un beta bloccante molto potente e non capisco perché le sia stato prescritto .
Ci sono beta bloccanti più maneggevoli come il bisoprololo
Ne parli con il suo medico

Arrivederci

Cecchini
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la sua tisposta dott Cecchini

Nell'ultima visita cardiologica avevo 105 bpm e in altre occasioni sono arrivati anche a 125 bpm e all'epoca prendevo Sequacor da 2,5 mg nel pomeriggio e quindi lui la sostituito con il Seloken..

Ma avere i battiti a 55 è pericoloso?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Assolutamente no!
Era lei che si lamentava di debolezza, tutto qui
Arrivederci

Cecchini