Utente 396XXX
Buonasera gentili Dottori,

Corstesemente vorrei chiedervi un consulto a seguito di un esame oculistico, di cui riporto sotto il risultato, effettuato da mia madre di 67 anni a cui è stato diagnosticato un glaucoma allo stadio iniziale.

------
Difetti aspecifici paracentrali del campo visivo - Pachimetria 546 e 562

Visus OO 9/10 csl

Catarratta OO

TOD 22
TOS 21

Fundus OO
Escavazione papillare
Macula e media periferia retinica nella norma

Timogel 1 gtt la mattina OO.
(prob sy cerebellare)
-----

Questa situazione potrebbe secondo voi meritare un analisi più approfondita, visto che si tratta di qualcosa nella fase iniziale,
oppure è potrebbe essere sufficiente la terapia con il solo collirio che le è stato prescritto ?

Grazie mille e gentili saluti
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
il collirio prescritto è tra i più leggeri in commercio e talvolta questo basta a far abbassare la pressione intraoculare.
già il valore pachimetrico parla chiaro, se non fosse stato fatto l'avrei certamente consigliato poichè può verificarsi un falso positivo e quindi andare in terapia scorrettamente.
l'approfondimento ulteriore potrebbe essere un esame del campo visivo computerizzato, ma il suo oculista probabilmente lo farà fare in seconda battuta.
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
salve Dott. Munno,

la ringrazio per la risposta.
gentilmente vorrei chiederle se in questo caso potremmo pensare a un intervento chirurgico per risolvere il problema, oppure se l'esito dell'esame non presenta una gravità tale da considerare questa ipotesi.
come dato in più, aggiungo che mia madre assumeva un collirio per occhio secco.

[#3] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
L'intervento è l'ultima spiaggia. Prima ci sono innumerevoli soluzioni non chirurgiche.