dente  
 
Utente 423XXX
buongiorno, ho una domanda importante. Ho 34 anni e da qualche mese ho preso la decisione di provare a diventare mamma. Ad agosto però mi viene un piccolo fastidio al dente del giudizio mi guardo in bocca e vedo che la gengiva è un pò aperta allora mi metto subito al lavoro per toglierlo. sapevo che era un pò complicato cosi sono andata al maxilo facciale e dopo una panoramica e una tac il dentista mi ha inviato una mail dicendo che secondo lui l'estrazione non è mandatoria poichè non ho avuto per ora particolari infezioni e dall'altra ho il dente che nell'estrazione potrebbe lesionare il nervo del labbro e le radici oltrepassano la corticlae lingueale ed entrano nel pavimento orale. la mail conclude con "... si lasci un pò di tempo per vedere come va e se le flogosi diventano frequenti affronteremo il problema "..... quindi ? un giorno il problema ci sarà ma io non posso aspettare in eterno ... vorrei un consiglio come muovermi. Blocco i tentativi di gravidanza e cerco qualcuno che me lo tolga ? vado avanti col mio progetto intanto cerco un altro specialista e se non sono ancora in cinta tolgo se no aspetto dopo il parto, ma se mi viene un infezione posso curarmi in gravidanza ?
grazie so che non e una risposta facile ma mi sento persa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Gentile utente, si decide di eseguire un intervento chirurgico quando son presenti alcune condizioni:
1-presenza di indicazioni ad eseguire quel determinato intervento
2-assenza di controindicazioni assolute
3- benefici derivanti dall'intervento superiori al rischio di incorrere in spiacevoli complicanze (rischio che comunque non potrà mai essere azzerato).

Ogni caso andrà valutato con estrema attenzione per vedere se il bilancio pre-operatorio deponde per una condotta interventista oppure no.

Nel suo caso verosimilmente i primi due punti ci sono, bisogna ragionare sul terzo punto e questo ragionamento potrà esser fatto solo con il chirurgo (dentista o maxillo-facciale) che avrà l'opportunità di visitarla e di vedere gli esami radiologici che ha giustamente eseguito.

In caso di infezioni in gravidanza è generalmente possibile utilizzare l'amoxicillina clavulanata che è l'antibiotico maggiormente utilizzato in odontostomatologia.

Se non è soddisfatta di ciò che le ha detto il primo chirurgo effettui altre visite.

Cordialità