parto  
 
Utente 423XXX
buona sera, le spiego un po la mia situazione...qualche anno fa ho avuto un tagliocesareo di urgenza in cui ho avvertito un leggero fastidio all'inizio che mi è stata fatta la spinale e dopo un po si è alzata la pressione e sono svenuta. a causa di questo evento i medici per il secondo csareo non se la sono sentita di farmi un anestesaia spinale e hanno optato per la totale. li all'inizio anche se non sono stata molto tranquilla(avevo molta paura) tutto bene e come hanno messo la flebo x anestesia ho sentito quel fastidio alla gola e mentre mi stavo addormentando all'improvviso mi sembrava di non riuscire a respirare, i miei denti sembravano attaccati col superattac e a un certo punto mi sono addormentata ma mi sono messa tanto paura. ritornata in camera una ostetrica mi ha per fino preso in giro che avrei bisogno di un psicologo che mi son fatta venire tante cose. per questa affermaziuone mi sono sentita molto male, in quelattimmo davvero pensavo di non uscire viva dalla sala operatoria. ora vorrei un altro figlio ma la paura del anestesia mi frene... mi puo aiutare a capire se è un problema di ansia o ce davvero la possibilita che è un allergia?? grazie di avermi ascoltata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buon giorno, quanto racconta della sua anestesia generale 1. non sembra affatto legato ad una manifestazione allergica; 2. certamente non è stata una cosa grave poichè in quel caso lei ne sarebbe stata informata e avrebbe dovuto trascorrere almeno qualche ora di osservazione in terapia intensiva nel periodo postoperatorio; 3. l'evento dovrebbe essere stato riportato tra gli eventi avversi nel Cartellino di anestesia. Richieda la cartella clinica, se non lo ha già fatto, e la sottoponga al suo medico per essere certa che non ci sia segnalato nulla di anomalo.
La sensazione spiacevole che Lei riferisce sembra più legata ad un suo vissuto negativo della fase di induzione (fase iniziale della anestesia quando ci si sta addormentando), non infrequente e molto probabilmente legato alla sua riferita paura iniziale.
Per quanto riguarda invece la prima anestesia, la spinale, con gli elementi a disposizione non so dirle con certezza cosa possa essere successo, ma in merito valgono le considerazioni già fatte ai punti 1,2 e 3.
Spero di essere stata chiara e la saluto cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
buon giorno, la ringrazio molto per la sua disponiblita e la veloce risposta....
io cmq vorrei un altro foglio ma ho davvero paura e con i medici che ho parlato non mi prendono sul serio... se è come dice lei anche per la paura, non ce qualcosa che potrei usare prima di entrare nella sala operatoria?qualche calmante non so, io vorrei essere sveglia e vedere il bimbo quando nasce...grazie ancora.buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, i farmaci sedativi possono passare la placenta e quindi danneggiare il bambino che potrebbe nascere "non perfettamente vispo/reattivo" (mi passi il termine).
Almeno io, e per prudenza, non li somministrerei ad una donna gravida prima della nascita del bambino se questa fosse in anestesia spinale e quindi non ne necessitasse ai fini della anestesia. Certamente nel caso della A. Generale il discorso è diverso perchè si devono somministrare, ma si usano con dosaggi ridotti al minimo, mi creda, almeno fino al clampaggio del cordone ombelicale.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
gentile dottoressa, la ringrazio molto...devo vedere solo un modo per superare la mia paura....lei è la prima che mi capisce e non mi prende in giro.
Mi rendo conto che i farmaci non vanno bene.
Io ho vissuto male anche il postparto, non ho potuto vedere entrambi per quasi tre settimane. non so che significa partorire e vedere subito la bambina, perchè sono state portate via a causa di problemi in un altro ospedale, ora stanno bene ma queste esperienze mi hanno segnato. no vorrei che la paura mi impedisca avere un altro bambino e avere l'occasione di vivere finalmente l'esperienza di essere la prima e vedere e abbracciare il bimbo.
Ma un terzo cesareo porta piu rischi o potrei farlo tranquillamente??

Secondo lei cosa dovrei dire all'anestesista per farmi aiutare meglio nella preparazione al parto? io vorrei chiarire prima di avere un altra gravidanza per evitare l'ansia... grazie per l'aiuto è gentilissima