Utente 423XXX
Buonasera, il mio compagno ha problemi di erezione da quando ci frequentiamo, circa 4 mesi. Ha 55 anni, è stato circa 4 anni senza una relazione ed avere rapporti. Ha avuto una grave emorragia a livello gastrico 4 anni fa, ha una trombosi a livello della vena cava tra fegato e stomaco ed è positivo all'epatite B contratta da ragazzo con una vaccinazione. Il.suo piano terapeutico attuale è gastroprotettore, iniezione di clexane 8000, diuretico. È seguito dal sant'orsola di bologna che accennando al problema ha prescritto il Viagra. Il 25mg non ha dato alcun beneficio, mentre il 50 un minimo di risposta l'ha data, per me.comunque non soddisfacente. Senza farmaco se ha un'erezione (peraltro non completa) come mi avvicino a lui l'erezione crolla, con il farmaco la sua durata è limitata, non si riesce ad avere un rapporto completo. La cosa strana è che spesso raggiunge l'eiaculazione senza un erezione totale e il più delle volte con la masturbazione.. per me è frustrante e non so più come aiutarlo. Esistono altre soluzioni? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Esistono, ma prima bisogna fare diagnosi di natura del problema: psicologica, circolatoria, ormonale, ecc.. In base alla diagnosi si vede che fare
[#2] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore, credo anch'io si tratti.di più componenti. Le chiedo io, come donna e partner, come comportarmi, lui dice che mi desidera tantissimo ma ahimè io non ne vedo la corrispondenza ed è frustrante. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia vedere questo scambio di e mail è sufficiente creda
[#4] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio, un'ultima domanda... come si fa a dimostrare un'eventuale carenza di testosterone? Nel caso ci fosse anche questo problema, è possibile reintegrarlo?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ci sono esami del sangue ad hoc e farmaci ad ho
[#6] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore, la.prossima settimana farà una visita a Bologna. Speriamo verranno fatti tutti gli accertamenti del caso e soprattutto lui racconti dettagliatamente tutti i problemi. Buona giornata