Utente 423XXX
Salve, io sono un ragazzo di 20 anni e 11 mesi fa mi sono operato di varicocele sinistro tramite legatura. Essa è stata individuata tramite ecografia e spermiogramma dove alla fine di esso stata scritto che avevo la oligoastenozoospermia di grado medio.Dopo un giorno dall’operazione il testicolo si è gonfiato e informandomi ho saputo che si trattava di idrocele. Dopo 10 mesi ho ripetuto lo spermiogramma (il medico mi ha detto di ripeterlo dopo 6 mesi ma io lavoro fuori) e alla fine di esso stava scritto cosi:
conta nei limiti
Astenozoospermia di grado medio
Il 1° Settembre sono andato a controllo e il 6 Settembre mi e stato prelevato tramite puntura evacuativa l’idrocele. Me ne sono andato dal mio medico specialistico andrologo sapendo che stavo bene, cosa che mi aveva detto anche lui. Ma dopo 4-5 ore il testicolo si è gonfiato e dopo due giorni si è fatto un livido sul testicolo sinistro nel lato sinistro quasi in mezzo ad esso. Ora quello che vorrei e desidero sapere è se devo preoccuparmi o devo pensare a stare bene.
Grazie del vostro tempo,
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore l idrocele post chirurgico non altera la fertilità la terapia e chirurgica , la puntua evacuativa, quella a lei praticata, non serve: l idrocele si riforma
[#2] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la risposta molto rapida. Volevo sapere se in qualche modo, anzichè adottare la rimozione chirurgica, si pò togliere con altri mezzi e in quanto tempo si riformerà l'idrocele.
Grazie del vostro tempo,
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No univa e chirurgia