Utente 423XXX
Buonasera,
da piu' di un mese ormai ho dolori alla schiena nella zona lombo-sacrale che si sono alternati a sx e a dx e che sono stati curati senza grandi risultati con Fenextra 400 mg (3 cps die x 10 gg)
Da un paio di giorni e' subentrata una sciatica molto forte sul lato dx che non mi consente di restare dritto sulle 2 gambe e di camminare correttamente.
Il dolore parte piu' o meno dalla zona lombare dx e si irradia sulla parte anteriore della coscia fino al ginocchio: provo sollievo stando seduto o sdraiato in posizione fetale con le gambe piegate.
Ora mi hanno prescritto il Targin 5 mg, ma trattandosi di un oppioide vorrei usarlo solo in caso estremo.
Una rx di marzo ha dato questo referto:
=>"Non si osservano lesioni ossee a focolaio o traumatiche in atto.
Lordosi regionale conservata.
Accenno a retrolistesi di L3 su L4
Ridotti gli spazi intersomatici da L2 a L4 sul comparto posteriore ed L5-S1 con sclerosi delle limitanti somatiche
Spondiloartrosi"<=
Domande:
- dal referto non si intuisce la gravita' della cosa, secondo lei ?
- in questi casi e' meglio il freddo (es. ghiaccio) o il caldo (es. borsa termica) per aiutare col dolore ?
- cos'altro posso fare nell'immediato per alleviare i sintomi e riuscire almeno a camminare ?
- una tac e una visita fisiatrica possono determinare la natura del problema ? Da quel poco che so lombalgia e sciatica sono spesso i sintomi, ma bisogna trovare la causa scatenante ... io faccio un lavoro d'ufficio
- a parte i farmaci che trattamenti potrei fare ? Trazioni, fisioterapia ...
- posso/devo consultare anche esperti di postura e/o di riflessologia ?
Grazie 1000
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Egr. signore certamente un consulto specialistico ortopedico ed una Rm del segmento lombo sacrale del rachide sono necessari, direi, per valutare il suo stato clinico .
Solo cosi , fatta una diagnosi di certezza, potra iniziare la terapia idonea farmacologica e la completa fisiochineterapia al rachide lombare, affidandosi se del caso anche al Fisiatra.
Cordiali saluti