Utente 882XXX
Salve,
sono un ragazzo di 22 anni, alto 1,91 m per 86 kili.
Purtroppo ultimamente mi sto rendendo conto di avere qualche problema di carattare sessuale che fino ad ora non mi era mai successo.
In passato i miei rapporti sessuali sono stati abbastanza soddisfacenti con erezioni vigorose e durature, riuscendo anche ad avere 3 - 4 eiaculazioni nella stessa serata anche se soffro leggermente di eiaculazione precoce.
Ultimamente però c'è qualcosa che non va. Ho notato che il mio ultimo rapporto è stato veramente un disastro, la prima volta non ho tardato a raggiungere l'erezione anche se non mi è sembrata abbastanza vigorosa, dopo l'eiaculazione e dopo una decina di minuti nonostante fossi abbastanza eccitato non sono riuscito a riavere l'erezione.
Questa cosa non mi è mai successa in 5 anni di attività sessuale.
Ho ricollegato il fatto a un possibile calo del testosterone, infatti fino a 2 mesi fa facevo regolarmente allenamento con i pesi (di una certa intensità) e assumevo anche proteine il polvere.
Sono veramente spaventato per quello che mi sta succedendo.
Vorrei sapere se i miei problemi sono in qualche modo ricoleggabili con la mancanza di attività fisica e con il fatto che ho smesso di prendere le proteine.
Ed inoltre vorrei chiedere se fosse indicato assumere qualche medicinale almeno per non essere insicuro durante il prossimo rapporto e peggiorare ancora di più la situazione.
Spero in una risposta.
GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cari Utente,cosi' non va bene...Il suo problema sta nella eiaculazione precoce che La "costringe"a ripetere il coito nella stessa occasione,dando il via ad una forma di atletismo sessuale con il quale non andra' da nessuna pate.E' inutile rifarsi ad un'ipotetica ipotestosteronemia che sarebbe dovuta alla mancata assunzione di "proteine in polvere"...Si rivolga ad un esperto andrologo perche' e' sulla strada sbagliata.Cordialita'.









[#2] dopo  
Utente 882XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Izzo,
innanzitutto la ringrazio per la risposta che mi ha fornito.
Tuttavia temo di non essere stato abbastanza chiaro e di aver tralasciato qualche dettaglio.
Il mio problema di eiaculazione precoce è lieve, nel senso che comunque io e la mia partner (secondo più, secondo meno) riusciamo tranquillamente a raggiungere l'orgasmo nello stesso momento. Quindi è rarissimo che devo ripetere il coito per poter farlo raggiungere a lei.
Il fatto di avere un secondo, terzo, quarto rapporto nella stessa sera è meramente un discorso di "divertimento" e non di esigenza.
Purtroppo ho notato che da quando ho lasciato la palestra e smesso di assumere le proteine in polvere ho avuto erezioni un po meno vigorose fino ad arrivare all'altra sera che non sono riuscito ad avere una seconda erezione. Ho legato quindi il problema a un discorso di abbassamento del livello di testosterone.
Nell'attesa di una risposta la ringrazio.
[#3] dopo  
Utente 882XXX

Iscritto dal 2008
Se intanto un'altro medico mi vuol dare la propria opinione in merito alla vicenda ne sarei immensamente grato.
Scusatemi ma sto veramente in panico.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
le ribadisco le corrette osservazioni rivoltele dal collega Izzo e la invito quindi a seguire le sue corrette indicazioni, senza perdere altro tempo.
Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare l’articolo pubblicato sul nostro sito all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450 ed anche l’altro articolo sempre pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950. Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org

[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


dalla sua descrizione del problema non mi sembra di poter sospettare una condizione di variazione del testosterone che comunque può facilmente essere verificata effettuando un prelievo di sangue e dosando, LH, Prolattina, Testosterone Totale, Testosterone Libero, SHBG.
L'attività sessuale deve essere piacevole e non è una gara atletica in cui si devono fare più esercizi nel tempo più breve.
Chieda consiglio ad un andrologo
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 882XXX

Iscritto dal 2008
Salve a tutti i gentili dottori che mi hanno risposto.
Proprio oggi sono stato dal mio medico curante il quale mi ha prescritto una visita andrologica che non vedo l'ora di fare. Intanto mi ha consigliato di assumere un integratore di vitamina E da 300 mg (1 cps al giorno).
Vorrei sapere se possibile il vostro pensiero su questo consiglio.
Come sempre grazie.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

mi sembra un atteggiamento assolutamente corretto,
aspetti il parere dello specialista
cari saluti
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
fatta la valutazione comunque noi siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#9] dopo  
Utente 882XXX

Iscritto dal 2008
Non mancherò Dott. Beretta.
Lunedì ho la visita.
Intanto vi ringrazio
[#10] dopo  
Utente 882XXX

Iscritto dal 2008
Gentili dottori,
oggi sono andato a fare la visita andrologica.
In effetti, la situazione che è emersa non è poi cosi rassicurante.
Mi è stato diagnosticato (come scritto sul foglietto):
Eiaculatio precox
Diminuizione della potenza sessuale
Frenulo breve.
L'andrologo mi ha consigliato di fare i seguenti esami per vedere se i valori hanno a che fare con i miei problemi:
FSH - LH
Prolattina
Testosterone totale e libero
17B - Estradiolo - SHBG

Nonostante il mio ultimo rapporto sia stato soddisfacente, nonostante le rassicurazioni dell'andrologo sono ancora un po preoccupato circa il mio stato.
Saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
a questo punto segua le indicazioni diagnostiche e poi ridiscuteremo il suo problema con più dati clinici a disposizione che ci permetteranno di meglio capire il suo problema.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#12] dopo  
Utente 882XXX

Iscritto dal 2008
Salve a tutti i dottori che mi hanno risposto.

Seppur con ritardo vi riporto i risultati dei miei esami. (il prelievo è stato effettuato alle ore 08.00, appena sveglio):

* LH 3,20 mU/ml
* FSH 1,37 mU/ml
* Estradiolo 16,9 pg/ml
* Prolattina 7,24 ng/ml
* Testosterone 6,89 ng/ml
* Testosterone libero 19,25 pg/ml
* SHBG 32,1

Vorrei gentilmente sapere la vostra opinione sui risultati e se, secondo voi, è necessario tornare dall'andrologo.

Grazie
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

i valori ormonali da lei presentati sono sostanzialmente nella norma e a questo punto bisogna, per avere un parere definitivo, riconsultare sicuramente in diretta il suo andrologo.

Un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 882XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dr. Beretta
quindi il livello basso di FSH non dovrebbe preoccupare?
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il "livello" del suo FSH non è basso ma è quello che normalmente ha anche un maschio senza problemi a riprodursi.

Ancora un cordiale saluto.