Utente 423XXX
Gentili dottori,
vi scrivo per un problema di eccessiva produzione del liquido seminale. Mi basta anche solo vedere immagini erotiche o parlare con una ragazza che si bagnano completamente le mutande e talvolta anche i pantaloni! Inoltre nei rapporti tutte le ragazze che ho frequentato sono restate stupite quando mi spoglio perchè pensavano che avessi già eiaculato, e non raramente erano visibilmente schifate a toccare. Ovviamente lo pulisco ma il liquido si riforma subito. Il liquido è trasparente e filamentoso e se non cambio subito la biancheria l'odore che si sente è molto forte, quindi è piuttosto imbarazzante.

Può essere dovuto magari a qualche infiammazione? Mesi fa feci una visita da un urologo per il varicocele e durante l'ecografia disse che la mia prostata era piena di calcificazioni (metaplastiche può essere?) che significava che ho avuto molte infiammazioni della prostata.

E' possibile che se fosse prostatite o qualcosa del genere possa attaccare qualche infezione, tipo cistite, alla partner? (ho sempre avuto rapporti protetti aparte con la fidanzata fissa).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Cerca nel dizionario medico il significato di

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il dato pregresso relativo a fenomeni infiammatori ripetuti della prostata può giustificare la uretrorrea ex libidine eccessiva riferita.Credo,però,che regolarizzando la vita sessuale,in assenza di problemi nella evaginazione del prepuzio sul glande,il fenomeno dovrebbe ridimensionarsi,senza ricorrere a terapie specifiche.Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

qualche volta, a fronte di semplici stimoli erotico-sessuali , l'organismo attiva il sistema nervoso parasimpatico che inducce le ghiandole a produrre secrezioni che dovrebbero entrare a far parte dello sperma e del liquido lkubrifucante.
la ciosa può essre motivo di grosso disagio. Ci sono pazienti che, semplicemnete vedendo una bella ragazza, si bagnano in maniera anche imbarazzante
una visita andrologica o urologica ed una terapia medica con farmaci che ritardino questa "eccessiva risposta" si impone
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Grazie a entrambi, Dottori, per la rapida risposta.

Dr. Izzo, non ho difficoltà ad aprire il prepuzio. Cosa indente per regolarizzare la vita sessuale? Io da ormai quasi due anni ho rapporti regolari e frequenti solo con la mia ragazza. Il fatto che abbia avuto infiammazioni ripetute non può significare che si ripetano ancora?

Ho un'altra domanda. La mia ragazza ha puntualmente sintomi di cistite dopo i rapporti. E' ormai da più di un anno che soffre di questo problema e nonostante le numerose visite non ha ancora trovato una soluzione. Esiste l'eventualità che possa essere io a causarle questi fastidi?

Altra domanda ancora. Tutto ciò (infiammazioni come dice il Dr. Izzo o motivi legati al sistema nervoso come dice il Dr. Pozza), possono essere legati ad un'eiaculazione troppo veloce? Infatti soffro a intermittenza di questo problema. Di solito riesco ad eiaculare a mio piacimento ma in certi periodi non riesco neppure a inserire il pene. Io ho sempre imputato il problema al periodo, magari a stanchezza, può invece essere correlato a queste cose?
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...per regolarità,intendo una convivenza,legata ad un viaggio,ad una vacanza o al matrimonio.Non esiste una necessaria reciprocità tra e infiammazioni delle vie genitali maschili ed analoghe urinarie della partner.Non vedo perché dovrebbe ricorrentemente patirne.La stanchezza non c'entra.Faccia riferimento allo specialista reale. Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
''Non vedo perché dovrebbe ricorrentemente patirne''
non lo so, ha consultato molti medici senza venirne a capo. Il fatto che non sia io mi tranquillizza.

''La stanchezza non c'entra.Faccia riferimento allo specialista reale.''
Forse non mi sono spiegato. Intendevo dire che quando capitano i periodi in cui eiaculo troppo in fretta (si intende in pochi secondi), non davo peso alla cosa pensando che potesse essere solo stanchezza, stress per l'università eccetera. Chiedevo invece se potesse eventualmente essere sintomo di possibili nuove infiammazioni in corso.

Sentirò comunque specialista.