Utente 329XXX
Salve, sono un ragazzo di 19 anni. Per due anni ho sofferto di ansia e forti attacchi di panico infatti più volte sono finito in ospedale dove mi hanno fatto diversi elettrocardiogramma con esito di tachicardia sinusale, ho anche fatto un ecocardiogramma con risultato di nevrosi ansiosa e addirittura tac al cervello dove tutto fortunatamente è risultato nella norma. Ho terminato da qualche mese un percorso di psicoterapia abbinato a daparox 20 mg dal quale ne sono uscito rinato. L'unica ossessione che mi è rimasta è quella di controllarmi spesso il battito cardiaco ed ho una forte paura nei confronti della pressione alta che riesco a percepire a causa di una mia certa ipersensibilità. In questi ultimi giorni sento di avere il battito costantemente accelerato (da 80 a 100 bpm) e un senso di stanchezza generale sopratutto alle gambe che mi allarma notevolmente. L'unico momento in cui tutto ciò sembra svanire è la sera verso le 21:30 - 22:00 dove il mio battito si normalizza e la mia debolezza sembra ridursi di molto. Cosa può essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il suo unico problema continua ad essere l'ansia...i battiti cardiaci aumentano per effetto di questa situazione ed è fisiologico. Informi il collega che la segue dei sintomi che riporta.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta, lo riferirò.