Utente 389XXX
Da oltre 3 mesi ho bruciore al glande e ai testicoli, come se ci fosse una massa che creasse calore a tutta la zona. Non prurito, non avverto sensazione come se dovessi grattarmi, ma proprio una sorta di bruciore.
A volte mi sembra arrivi anche alla zona perineale.
Non ho problemi nell erezione né nella minzione, ma ho notato che non ho erezioni mattutine e che è come se avessi meno controllo e durata nell'eiaculazione. Il bruciore lo riscontro durante l'intero arco della giornata, quando più quando meno.
Trovo che il glande sia sempre molto scuro rispetto al solito, forse le labbra dell'utetra sono un po' gonfie. Forse il colore non è uniforme...
Analisi urine tutto ok, Psa anche.
Non ho dolori riconducibili a prostatite, non ho febbre.

Il primo urologo dove sono stato, dopo che ho pagato 35€ di ticket, mi ha prescritto degli antibiotici e altre 5 analisi, che spaziavano dall'ecografia ai testicoli agli esami della psa.
Ho deciso allora di spendere ancora altri soldi, e dopo una visita da un privato, per soli 80€ mi ha prescritto degli integratori, dato che secondo lui poteva essere induratio penis plastica.
2 mesi di integratori al modico prezzo di 30€ la scatola, che dura un mese: non c'è stato alcun miglioramento (e non vedo attinenza tra i miei di sintomi e la suddetta diagnosi).
Il controllo che mi ha fatto è stata un'ecografia ai testicoli (e li ha schiacciati, così come la zona perinale chiedendomi di tossire). Tutto nella norma, nessun ingrossamento, e anche epididimi sono ok.

(Aggiungo che, magari c'è collegamento, nel frattempo mi hanno imbottito bene bene di cortisone, antidolorifici e vari antibiotici per un'ernia del disco, che tentavano miracolosamente di farmi guarire senza operazione).

Non so più a chi rivolgermi: andrologo? Urologo? Dermatologo? Osteopata? Gastroenterologo?
Posto qui perché mi sembra la più adatta...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aldilà della confusione che,fatalmente,si é creato da solo,considererei con favore come gli esami eseguiti abbiano dato delle risposte sostanzialmente negative,per cui,piuttosto che insistere in visite improduttive,concluderei l'iter eseguendo un tampone della mucosa balanica e,in caso di negatività,mi terrei per un po' di tempo lontano da medici e medicine.Cordialità.
[#2] dopo  


dal 2016
Salve Dottore e grazie per la risposta.
L'esame da Lei consigliato non saprei dove farlo, mi devo informare... In zona sembra non lo facciano.
Il mio dottore di famiglia mi ha consigliato di effettuare spermiocoltura e tampone uretrale.

Lasciar perdere mi è difficile, dato che avverto un bruciore davvero fastidioso.

Lei mi dice che si è creata confusione...
Eh, me ne rendo conto rileggendomi, ma ho cercato di spiegare cosa sento (bruciore) e davanti che situazione mi trovi visivamente (glande con uretra molto rossa e secondo me gonfia, colore glande grigiastro/violaceo a tratti rosso, granuloso, sempre con qualche goccia nell'uretra... A volte mi sembra di notare come delle bollicine trasparenti).
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non potendo vedere,non potrei dirle altro.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

non sempre, alla prima visita, uno specialista può essere in grado di fare una doiagnosi precisa. Il passaggio da uno specialista all'altro crea solo confusione e potrebbe far nascere il sospetto di una rilevante condizione ansiosa.
vada tranquillamanete in un ambulatorio ospedaliero.
veda di escludere rilevanti patologie prostatiche o vescicolari e segua i consigli del medico
cari saluti
[#5] dopo  


dal 2016
Tornato dall'urologo.
Per lui il colorito è normale, anche le gocce (per lui sono sperma, o meglio, non proprio sperma ma non mi ricordo il termine).
Ma c'è un modo per allegare le foto? Sembro pazzo sennò.
Inoltre come può vedere l'aspetto del glande senza l'ausilio di una fonte di luce diretta, non me lo spiego.
Mi ha dato una pomata lenitiva, Repasine.
Io continuo a non capire perché senta bruciore (non prurito) a glande e testicoli...
[#6] dopo  


dal 2016
Il tampone uretrale che ho fatto (quello generico) dice che sono positivo a enterococcus fecalis.
Potrebbe essere il responsabile del bruciore?