pene  
 
Utente 339XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 24 anni e scrivo qui perchè ho un problema che mi affligge dall'adolescenza: le dimensioni del mio pene sono di 13 cm e mezzo di lunghezza e 12 cm di circonferenza, senza contare che vicino al pube la circonferenza è anche minore. Io passo gran parte della mia giornata a pensare sempre alla stessa cosa, sono molto triste e frustato dall' idea che magari una donna possa ridere di me e ho tanta paura di non riuscire a far provare piacere.
Se mi paragono ad altri uomini mi sento l'uomo più inferiore di questa terra e credo che nessuna donna voglia stare con me, questo problema mi fa passare delle giornate terribili perchè cado nello sconforto più totale, non so più cosa fare.

Le mie domande sono tante, devo evitare i rapporti occasionali? devo concentrarmi su una storia seria? devo cercare una donna con la vagina di dimensioni che combacino con le mie misure? cosa devo fare per superare questo tipo di problema e vivere finalmente una vita sessuale decente?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/202-misure-pene.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
Sono già andato varie volte dall'andrologo e ho letto anche l'articolo, ma i miei timori restano. Qual'è la cosa più giusta da fare per superare questo tipo di problema?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Forse potrebbe essere utile consultare anche un bravo psicologo.
[#4] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
Si anche in passato ho pensato che fosse un'alternativa, ma non so fino a che punto possa aiutarmi, non è facile.
Non riesco a capire se le mie paure o timori sono reali o meno, e in più questo senso di inferiorità non mi aiuta.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Potrebbe essere la strada giusta per rispondere in modo corretto alle sue paure, timori e senso di inferiorità.

Ancora un cordiale saluto.

[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
In sintonia con quanto suggerito dal dr. Beretta la invito a leggere questo canale salute " tutto sulle dimensioni"


http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/127-pene-piccolo-dimensione-dei-genitali.html


Ed a cogliere al volo, se trova ancora posti liberi, questa opportunità

http://www.medicitalia.it/news/psicologia/6717-settimana-benessere-sessuale-salute.html
[#7] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
E' corretto dire che il 90% delle donne non arriva all'orgasmo solo con la penetrazione e quindi è utile stimolare contemporaneamente il clitoride? è per questo motivo che le misure del pene non hanno alcuna importanza?

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì è un'ipotesi eziologica ed una prospettiva generale su cui si discute in diverse occasioni anche "ufficiali": congressuali ed altro ancora.

Un cordiale saluto.
[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

molto spesso , specie in questo momento invaso dal pornio-web, gli adolescenti sviluppano il timore di avere un pene "piccolo" pur di fronte a misure assolutamente normali.
ai miei pazienti dico sempre che venivano chiamati a fare il soldato italiani di 161 cm di altezza ed italiani di 195 cm e non è che quelli alti fossero soldati migliori...
la vagina non è un tubo ma è come un guanto di gomma che si può dilatare in maniera molto evidente, capace di accogliere un pene di pochi cm di circonferenza o lunghezza o anche la testa di un feto o strumenti di circonferenze di 30 cm.
Il piacere della donna è molto complesso, non dipende solo dalle dimensioni del pene
veda di affrontare tranquillamente le sue prime esperienze sessuali, come quasi tutti, senza "fasciarsi la testa prima di aver ricevuto il colpo"
cari saluti
[#10] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per le risposte, però sinceramente io non riesco a stare tranquillo, sono sempre frustato dal fatto che magari non riuscirò a soddisfare la mia compagna (se un giorno ci sarà) o magari in un incontro occasionale la ragazza possa ridere di me perchè forse è il pene piu piccolo che ha mai visto, o peggio ancora ho paura che non senta nulla durante il rapporto per via delle dimensioni. Non so davvero cosa fare, so solo che sino adesso ho vissuto una vita a metà e non riesco ad uscirne, fino a ora ho solo evitato le donne e sto malissimo per questo, mi fa sentire una nullità in confronto a tutti.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il mio consiglio ora è quello di sentire in diretta un bravo ed esperto psicologo.

Ancora un cordiale saluto.