Utente 105XXX
Gentili Dottori,
ho 75 anni, all'età di 35, a seguito dell'asportazione di un'adenoma tossico alla tiroide, mi riscontrarono la fibrillazione atriale, per quest'ultima mi prescrissero l'assunzione di ascriptin.
Nel 2004, a seguito di ricovero per una broncopolmonite, mi rilevarono una macchia all'imbocco dell'aorta simile ad un coagulo, mi prescrissero il cintrom. Seccessivamente tale macchia é risultata una malformazione dell'aorta.
Quando il mio INR supera "2", al mattino, spesso, trovo macchie di sangue sul cuscino.
Il Centro TAO sostiene che é un problema di dentista quest'ultimo, invece, di Cintrom, le mie gengive continuano a sanguinare. La mia fibrillazione é a basso rilascio mentre le pulsazioni si aggirano a 55/minuto di media.
Non comprendo come mai le funzioni attribuite ai centri TAO sino limitate al prelievo del sangue e prescrizione della quantità del farmaco da assumere.
Eistono alternative al mio caso?
Ringrazio e saluto.
Giovanni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Che farmaci assume oltre all'anticoagulante?
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2006
attualmente oltre al Sintrom assumo:Zaned-10mg-Naprilene 10mh-moduretic 1/2 pasticca due volte al giorno.
[#3] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2006
rettifico moduretic : mezza pasticca due volte la settimana
[#4] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Sicuramente il sintrom facilita il sanguinamento delle gengive. Cmq sentirei il collega che le ha prescritto l'anticoagulante ,visto che la diagnosi iniziale è stata rettificata, per decidere se continuare o meno il sintrom.
Saluti, Ugo Miraglia
[#5] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2006
Preg.mo Dott. Miraglia
La ringrazio per il consiglio datomi. Il giorno 17 ho in prenotazione una visita cardiologica ai fini di un controllo giornaliero delle pulsazioni.
Distinti saluti
[#6] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Bene, mi faccia sapere.
Ugo
[#7] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2006
Preg.mo Dott. Miraglia,
ieri ho ritirano il referto Holter e successivamente ho effettuato la visita cardiologica.
Il Cardiologo, non era lo stesso dell'ultima visita, si é limitato a scrivere "ACA con FM 68/in - toni normali pausa ???? - non segni di scompenso emodinamico.
ECG: con FM 47/in -D+S per EAS - Non alterazioni miocardeici. Consiglio terapia in atto.
Spero di avere tradotto correttamente la scrittura del cardiolo.
Eventualmente, é possibile un consulto in convenzione col SNS presso la clinica dove lei eserciata la sua professione ?