Utente 266XXX
Buongiorno
Ringrazio anticipatamente per il supporto.
Sono un uomo di 40 anni, atletico 1.80cm per 75kg.
Sto da più di un anno frequentando una palestra dove svolgo attività sportiva divisa tra esercizi cardio e massa muscolare.
La scorsa settimana nel mezzo dell'attività che si svolge su battiti dai 120 ai 135, dopo uno sforzo ed alzandosi velocemente mi sono sentito il cuore in gola con battiti acceleratissimi, sensazione di debolezza. Dopo essermi seduto dopo 10 secondi è passato. Ho continuato ad allenarmi ma assolutamente con più leggerezza, la cosa mi ha spaventato molto sembrava un battito incontrollabile ma comunque regolare (non scomposto, intendo come ritmia).
Il giorno prima avevo mangiato abbondantemente(molto e male) a pranzo e quindi a cena e la mattina seguente non ho mangiato, sarebbe il giorno dell'accaduto.
Premetto che ogni anno faccio ecg anche sotto sforzo, tutto regolare. Il personal trainer ha ipotizzato un calo di zuccheri con una cattiva digestione (soffro un po di digestione lenta e reflusso esofageo).
Mi sono allenato nuovamente per 2 volte nei giorni dopo ed è andato tutto bene anche se vivo la situazione con ansia.
Secondo voi da cosa possa essere dipeso? Dovrei farmi controllare di nuovo? Ultimo esame ecg sotto sforzo un anno fa. Omettevo sono fumatore.
GRAZIE mille per le risposte ed il supporto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Beh sei lei si definisce atletico 40enne e fumatore, comprendera' bene che la cosa fa sorridere.
Lei ha un elevato rischio di essere colpito da ictus, infarto, morte impriovvisa nonche' da un simaptico camcro polmonare, del colon e della vescica.
Lascio perdere gli esercizi per la massa muscolare come dice lei...che non fanno bene ad alcun cuore, anche al piou' sano.
Detto questo , che sicuramente sapra', e' opportuno che lei esegua un Holter dell 24 ore, per escludere aritmie sopraventricolari che probabilmente hanno causato i suoi sintomi.
Ovviamente tali banali aritmie non comportano alcun aumento di rischio rispetto al suo abituale, che non e' certo indifferente.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Carissimo Dottore,
Da una parte sono felice di averla fatta sorridere....come penso lei mi insegni fa bene alla salute.
Dall'altra ho percepito un tono seccato e aggressivo, almeno per i miei parametri, ma sicuramente mi sbaglio....
Il fatto che io sia un fumatore mi rende assolutamente più a rischio a determinate "situazioni", e sicuramente ne sono a conoscenza, ma almeno per me non è semplice smettere(parlo di 8/9 al gg) in modo repentino ma ci sto provando.
La "positività" che questa sua risposta mi trasmette, di sicuro mi farà affrontare meglio la giornata....
Grazie ancora
Se ci fosse qualche altro dottore che possa suggerirmi cosa possa essere stato ne sarei grato.
Buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non ho alcuna tono aggressivo, ma solo realistico.

Perche' dovrei avere un tono aggressivo? mica e' un mio parente...

Lei va in palestra per farsi i muscoli correndo un grave rischio di morire per patologie indotte da fumo...

La salute e' sua, non mia, puo' ovviamente cio' che lei crede.
ma e' lei che ha chiesto un consulto, non io.

E la realta' non e' soggettiva.

Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi dottore ma io non vado in palestra a farmi i muscoli non ho certo scritto questo, il lavoro che svolgo è principalmente cardio con camminata veloce alternata alla corsa molto blanda e alla cyclette, il lavoro di manubri è molto blando. Credo che l'attività fisica faccia bene e tengo a sottolineare che non assumo nessun tipo di "supporto" per questo. La mia era solo una domanda se questo alzamento dei battiti "fino in gola questa la sensazione " dopo uno sforzo, forse si, esagerato ed alzandomi di scatto poteva essere preoccupante o no dopo una "abbuffata" il giorno prima e non avendo poi cenato e fatto colazione. La ringrazio comunque per il supporto.
Buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Nessun problema.
Se il suo cuore ha "brontolato" aumentando la frequenza come lei descrive, significa che lei ha richiesto in quel momento troppo al suo cuore.
Faccio sempre questo esempio per fare comprendere alcuni principi di fisioptaologia cardiaca: la sua auto arriva a 130 km /ora in autostrada con la sesta marcia, a 6000 giri al minuto.
La domanda e': perche' non raggiunge la stessa velocita in terza e non mantiene la terza a 130 km/ora fino a Roma?

La domanda e' tutt'altro che banale.

la saluto cordialmente

cecchini
[#6] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Carissimo Dottore,
Da una parte sono felice di averla fatta sorridere....come penso lei mi insegni fa bene alla salute.
Dall'altra ho percepito un tono seccato e aggressivo, almeno per i miei parametri, ma sicuramente mi sbaglio....
Il fatto che io sia un fumatore mi rende assolutamente più a rischio a determinate "situazioni", e sicuramente ne sono a conoscenza, ma almeno per me non è semplice smettere(parlo di 8/9 al gg) in modo repentino ma ci sto provando.
La "positività" che questa sua risposta mi trasmette, di sicuro mi farà affrontare meglio la giornata....
Grazie ancora
Se ci fosse qualche altro dottore che possa suggerirmi cosa possa essere stato ne sarei grato.
Buon lavoro
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
le ho g ia suggerito di smettere di fumare e di portare il suo cuore a frequenza scioccamente elevate.

ovviamente lei ha diritto di altre opinioni
con questo la saluto

cecchini


[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La sua paura è motivata per due ragioni.
La prima è che l'aritmia che descrive non è stata documentata e potrebbe essersi trattato anche di un run di tachicardia ventricolare, con sindrome da bassa portata e sintomatologia correlata.
L'acqua con lo zucchero è una leggenda metropolitana e va bene per i diabetici non in questi casi.
Quindi, considerato che Lei pratica anche attività fisica isometrica e fa lavorare il suo cuore come un cavallo al trotto, sarebbe opportuno che applicasse un Holter ECG 24/h per documentare, anche durante l'allemamento e di notte, se abbia altri episodi asintomatici ma non meno pericolosi.
Se non lo ha fatto recentemente, utile anche un ecocardiogramma per valutare lo spessore e i diamretri cavitari del suo cuore e del Ventricolo sn in particolare.
Il fumo è una sua scelta: io rispondo sempre ai miei pazienti che è inutile che si preoccupino della loro salute quando poi la mettono a repentaglio inalando un aerosol micidiale di nicotina e di circa 150 dimostrati cancerogeni responsabili, la prima di danni al rivestimento interno dei vasi, (endotelio), con predisposizione alla coronaropatia e alla ateroromasia diffusa, anche del distretto cerebro vascolare, (in soldoni infarto, stoke, arteriopatioa obliterante degli arti inferiori, ridotte performances sessuali con il tempo......) e poi una serie di tumori dal noto carcinoma pomonare, a quello della vescica, pressocchè esclusivo di chi fuma, a quello del pancreas, dell'esofago, dello stomaco....mi fermo per amore di sintesi.
Infine l'azione del fumo che distrugge le cilia vibratili dell'epitelio respiratorio e inibisce un enzima che protegge i setti fra gli alveoli, l'alfa1 antitripsina, si rende responsabile nel tempo di un enfisema polmonare e di una BPCO con tutte le conseguenze che lei vede nei fumatori anziani.
Tutto ciò ancorchè non securizzante è la realtà: se lei ha scritto su MI+ io sono tenuto a darle una risposta qualificata in scienza e coscienza senza che lei se ne abbia a male.
Perchè la vita è la sua e può gestirla come vuole.
Concludendo, parli con il suo curante per l'ecocardiogramma e l'Holter ECG /24 ore.
Il resto è una sua scelta: l'uomo è artefice del proprio destino.
Dia notizie se vuole.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno ad entrambi,
Prima di tutto volevo ringraziarvi per l'aiuto, riguardo al dott. Cecchini non ho commentato di nuovo lo stesso post, credo si sia ripetuto per problemi tecnici, infatti il commento è lo stesso.
Sono pericolosi queste tachicardia ventricolare, semmai sia stata è ovviamente spero di no?
Per.precisare forse mi sono espresso male, la.mia attività sportiva è di camminata corsa blanda e cyclette con uso dei manubri per tre volte a settimana un ora per seduta. Normalmente i battiti variano da 95 a 135, certo che quel giorno forse ho spinto troppo
Sicuramente farò ecc e sotto sforzo e mi attivero' anche per holter.
Proverò assolutamente a smettere di fumare questo è certo.
Ringrazio
Buon lavoro
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non si dimentichi l'Ecocardiogramma.
Buon lavoro anche a lei.
Dott. Caldarola.
[#11] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Mi perdoni l'ultima due domande:
E' preoccupante questa situazione?
Posso comunque andare in palestra, o il consiglio è di fermarmi per il momento?
Giusto per info, l'anno scorso ho fatto ecg, ecg sotto sforzo e ecocolordopler ed era tutto ok.
Grazie ancora
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Io personalmente, alla luce dell'evento occorso, fossi in lei mi fermerei un attimo, farei tutto ciò che c'è da fare, e riprenderei tenendo conto delle raccomandazioni ricevute.
Prima andrà via il dente, prima andrà via il dolore.....
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#13] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Ok grazie mille