Utente 188XXX
Buonasera Dottore
Spero di rivolgermi allo specialista giusto e le illustro il mio problema che si presenta da circa 5 mesi.
A seguito di una caduta di schiena da una certa altezza sono stato sottoposto ad una serie di esami al PS di un Ospedale Toscano : TAC encefalo con e senza contrasto, radiografie alla colonna, eco all'addome e all'apparato cardiocircolatorio, aorta, ecc. che pur escludendo fratture ed emoraggie hanno messo inevidenza un certo numero di discopatie al rachide e alla zona dorsale ed evidenziato la presenza di piccole ernie (giudicate preesistenti forse di natura posturale) confermate da una RMN proprio al rachide.
Dopo qualche settimana ho iniziato ad avere anche disturbi che prima non avevo mai avuto di carattere sessuale ergo credo andrologico ovvero quando faccio sesso "fatico moltissimo" anche se fisicamente sono sempre stato sportivo in particolare negli ultimi 4 anni da quando pratico la camminata a passo veloce su tratte tra i 4 e gli 8 km e seduta di allenamento.
E consideri che non ho mai preso additivi per avere erezioni in quanto non ne avevo bisogno.
Non solo avverto soprattutto in posizione distesa formicolii ai piedi alle braccia e un forte acufene alla testa simile per chi si immerge sott'acqua al sibilo dovuto al cambio di pressione.
Il mio medico insiste che è una condizione di stress post traumatico e passerà ma francamente io inizio ad avere qualche dubbio.
Avere un coito è sempre più faticoso e tutte le altre situazioni che si innescano sono a dir poco fattori di disturbo che mi provocano come potrà ben capire grossi problemi.
Oltretutto questi formicolii sono una cosa insopportabile.
Ho recentemente fatto le analisi del sangue con riferimento alla Tiroide e al PSA della prostata ma i valori sono nella norma appena un po' di colesterolo elevato 230 e una VES di 12 punti su 9 LE UNICHE DUE COSE FUORI POSTO.
So che non è semplice dare un consiglio in questi casi ma la situazione peggiora e io sono davvero in imbarazzo e non solo iniziano a sorgere alcuni timori in merito al sistema circolatorio ma non essendo un medico....
Spero di essere stato chiaro,
cordialmente la saluto e la ringrazio per eventuali consigli.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, se esiste affaticamento a mantenere erezione il problema è nostro, se l affaticamento non riguarda erezione il problema è di altro genere. Acufeni e formicolii non sono andrologia.