Utente 379XXX
Buonasera, ho 25 anni e da Luglio subito dopo esser tornata dal mare, (piú o meno che mi ricordo) ,soffro di pruriti intimi a intermittenza. Premetto che io mantengo sana la mia igene intima normalmente.
Sono esalerata perche mi hanno detto che non è candida.... Il prurito vaginale è solo esterno, sulle labbra, ma quello anale si propaga anche per circa un paio di centimetri dentro il retto.
Mi capita di avere pruriti cosí forti da farmi uscire il sangue.
Ho provato gynocanester interno ed esterno per 3 giorni ma niente. Siamo a settembre e io sono disperata, verso sera mi prude davvero tantissimo e' insopportabile.
Non ho rapporti con il mio ragazzo da quando mi sono accorta di questo problema, ondevitare qualsiasi tipo di contagio. Oggi il medico mi ha consigliato degli ovuli della prevaril, ma non saprei.

Cosa potete consigliarmi?
Sono stata dal ginecologo ma mi ha detto solo di lavarmi meglio...
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
le cause del prurito genitale ed anale possono essere moltissime.
Intanto parli con il curante per un parassitologico delle feci onde escludere per esempio un ossiuriasi o altra elmintiasi.
Non capisco in che senso le sia stato consigliato di lavarsi meglio, sinceramente.
Penso che se il prurito non accennia recedere debba rivolgersi ad un serio dermatologo che valuti la situazione dei genitali esterni e dell'ano.


Saluti Cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera grazie per la tempestiva risposta dott.
Aggiungo inoltre che io da febbraio 2016 sono operata di Mini bypass, quindi vado spesso in bagno da allora. Come cura mi diedero il Flagyl ma solo per un mese, per evitare la candida o vaginosi.
Non so se questa informazione possa essere utile...
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il Flagyl non cura la candida, è un antiinfettivo attivo su molti protozoi vaginali, su quelli intestinali, e sui batteri anaerobi.
Quindi credo che c'entri poco con la sua attuale situazione.

Saluti Cordiali,
Dott. Caldarola.