pene  
 
Utente 424XXX
Buonasera dottori,

Vi scrivo in merito ad una curiosità che mi è sovvenuta dopo aver letto una serie di articoli online relativamente alla possibilità che le dimensioni del pene possano rimpicciolirsi a causa dello stress. Francamente non saprei valutare l'attendibilità della teoria, nè tanto meno l'attendibilità delle fonti. Pertanto mi rivolgo a voi: è possibile che l'ansia e lo stress possano ridurre le dimensioni del pene in misura più o meno rilevante? Ma soprattutto, si tratterebbe di un effetto temporaneo reversibile o permanente? Ve lo chiedo banalmente perché mi definirei un soggetto ansioso e generalmente stressato a causa della mia vita lavorativa. Vi ringrazio per la vostra gentile attenzione e, in attesa di una pronta risposta, vi porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

al primo quesito un bel sì, al secondo le si può dire che si tratta generalmente di un effetto temporaneo e reversibile quando la situazione ansiosa e lo stress vengono risolti.

Comunque, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/202-misure-pene.html

Un cordiale saluto.