Utente 424XXX
Salve,
sono una ragazza di 20 anni e l'altro giorno ho avuto un rapporto iniziato con il preservativo ma continuato senza...io ero al 10 giorno di ciclo e premetto di avere un ciclo abbastanza regolare (26/28 giorni). Durante l'atto abbiamo dovuto lubrificare più volte il suo pene perchè risultava sempre asciutto; al termine del rapporto lui è uscito ed è venuto fuori (di questo ne siamo certi entrambi); ora la mia paura però è che possa essere successo qualcosa a causa del liquido pre eiaculatorio anche se a noi, come accennato prima, non sembra sia uscito nulla... mi potreste se possibile, dare delle delucidazioni riguardo questa nostra paura? su internet ci sono dei pareri contrastanti riguardo alla presenza o meno di spermatozoi in tale liquido...premetto: prima di avere il rapporto abbiamo effettuato del sesso orale e lui prima di questo ha perso del liquido pre eiaculatorio...
attendendo una vostra risposta vi porgo cordiali saluti
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina il liquido pre eiaculatorio non contiene spermatozoi e quindi se è di questo che ha paura, può stare invece tranquilla. Voi avete praticato del sesso orale, nel senso che lei ha preso il pene del suo compagno in bocca o viceversa. Come vi siete accorti che era liquido pre eiaculatorio? Infine avete avuto una rapporto vaginale con coito interrotto (lui è venuto fuori). Se la successione degli eventi è questa non ci sono problemi. Perchè l'unica eiaculazione è avvenuta all'esterno della vagina. Vorrei chiedere però perchè ritenete che debba essere il pene ad essere lubrificato naturalmente. In realtà è la vagina che si umidifica e agevola la penetrazione. Quindi potrebbe essere presente un problema di secchezza vaginale. Per il resto potete essere tranquilli. Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Gentile prof Gerunda, la ringrazio innanzitutto per avermi risposto e rassicurata; per quanto riguarda il come ci siamo accorti della presenza del liquido pre seminale durante il sesso orale, le posso dire che poteva esserlo in quanto era più liquido dello sperma e non ce stato il "getto" che normalmente è presente durante l'eiaculazione; inoltre il mio ragazzo sostiene di essere venuto una sola volta al termine del rapporto sessuale e non prima...quindi poteva davvero essere liquido pre seminale?
Per quanto riguarda invece l'altro aspetto, quello della lubrificazione, all'inizio del rapporto non ero completamente bagnata, cosa che è avvenuta solo verso la fine del rapporto; di conseguenza chi doveva essere lubrificata ero io e non lui?!
Un ultima domanda: per le prossime volte per risolvere questo problema potrebbe bastare l'uso di un lubrificante o ci sono altri metodi per risolverlo?
grazie ancora dell'attenzione, cordialisaluti
[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signorina se lui non ha sentito l'eiaculazione è certo che non c'è stata. Il liquido pre eiaculazione è trasparente mentre lo sperma è bianco e quindi le due cose non sono confondibili. per quanto riguarda la lubrificazione, questa è di competenza della vagina e quindi se nota una secchezza vaginale bisogna che ne parli con il suo ginecologo. Molto spesso è legata a fenomeni di stress o anche a fattori locali come gli assorbenti o i saponi cosiddetti intimi. Per migliorare il problema è importante la scelta di un detergente intimo adatto oltre che a detergere delicatamente, a idratare e a lubrificare la mucosa vaginale, che non guarisce ma attenua notevolmente i sintomi. Altro aspetto poco noto è l’importanza dei componenti dei detergenti, che non dovrebbero contenere lanolina e derivati, sodio lauril solfato, né idrocarburi oleosi derivati dal petrolio, in questo modo la detersione risulta davvero delicata e lenitiva. Quali sono dunque i principi attivi di un detergente intimo ideale per contrastare la secchezza vaginale? Qualche esempio fra i tanti. Olio di mandorle dolci, olio di jojoba,aloe vera, malva, camomilla,acido jaluronico, sono le sostanze più adatte per questa indicazione. A ciò si associa l’utilizzo di una crema idratante lubrificante, da applicare sulle mucose dopo la detersione, indicata anche per lubrificare la mucosa vaginale in occasione di rapporti sessuali, la crema deve avere requisiti analoghi a quelli del detergente, e inoltre deve essere idrosolubile, non untuosa, non profumata, non appiccicosa,e quindi il più possibile simile al normale secreto vaginale. I principi attivi contenuti devono essere acido jaluronico (lubrificante e idratante),elastina (elasticizzate), vitamina A con azione protettiva sull’epitelio, calendula con azione lenitiva e antiirritante. Anche per la crema è importante che non contenga lanolina e idrocarburi oleosi derivati del petrolio, e quindi in grado di non alterare nemmeno il lattice del preservativo, e priva di azione spermicida. Ma a prescindere da questi consigli generali, penso che sia opportuno che lei ne parli con il suo ginecologo in modo da agire alla radice del problema. cari saluti
[#4] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio molto per il tempo che mi ha dedicato e per i consigli che mi ha dato!! La saluto, buona giornata
[#5] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Buona giornata a lei. Cordialmente