Utente 265XXX
Domanda provocatoria sulla pressione.
leggo tutte le risposte degli stimati cardiologi del sito che ripetono che la pressione dovrebbe essere inferiore a 120/70. io prendo un pasticca di prinivil e si assesta sugli 130/135 80/85. aNni quasi 67.comunemente oramai nella terza eta' si parla con gli amici o parenti di malattie e simili.confesso che non conosco nessuno del mio circondario della mia generazione che abbia una pressione come consigliata.tutti piu' alta.cosa dovremmo fare? raddoppiare le dosi dei farmaci? siamo tutti ipertesi?.il mio medico dice che va bene sotto i 140/90 .mangiare senza sale quando oramai donne e motori li vedi col binoccolo e' dura tanto non si abbassa lo stesso.grazie e scusate l'ironia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
guardi non é che lo dico io che dovrebbe essere al di sotto dei 120/70 , ma la Organizzazione Mondiale della Sanita.
a questo proposito é anche vero che oltre il 75%
dei pazienti che sono in terapia antiipertensiva, NON é curato a sufficienza.

quindi rispondendo alla sua domanda: si molti di noi sono ipertesi e pensano erroneamente di essere curati, assumendo farmaci che hanno poca efficacia, perche spesso sottodosati.

arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 265XXX

Iscritto dal 2007
Grazie Dott.Cecchini della risposta chiara.