feci  
 
Utente 424XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 anni, volevo porvi il mio caso: da diversi anni mi sono accorto di avere una parte del volto notevolemente piú sviluppata dell'altra, e da ciò risulta una asimmetria della mandibola.
Poco piú di 2 anni fa (quando avevo ancora 18 anni), mi accorsi di questo problema, e cosí decisi di effettuare una lastra e feci una visita da un ortodonzista il quale mi disse che non si poteva fare nulla, se non operarsi, ma mi spiegò che sarebbe stato un percorso molto lungo e che comunque dopo l'intervento si sarebbero potuti andare a creare nuove problematiche.
Egli mi disse che avevo un morso profondo e due classi diverse sulle due parti del volto (ora non ricordo quali fossero, ma poco importa).
In quel momento lasciai stare dato che sovevo finire il liceo per poi trasferirmi all'università, molto lontano da dove abitavo io.
Ora sono passati piú di due anni, ma non ho mai smesso di pensare al mio problema e ciò mi ha portato a far riflettere sul fatto che forse dovrei fare l'intervento, anche se ciò mi porterebbe via tempo dagli studi: poichè penso di finire la laurea triennale verso settembre 2017/ febbraio 2018, avrei poi del tempo per dedicarmi anche all'intervento, per poi continuare gli studi da settembre 2018.
La mia domanda è: secondo voi è realmente necessario un intervento del genere (per me si, è un difetto che mi pesa molto portarmi dietro)? Riuscirei per il periodo indicato ad effettuare l'operazione, o la preparazione richiede piú tempo? Infine l'operazione avrebbe costo gratuito, ma a quanto ammonterebbero le altre spese?
Aggiungo come informazioni che ho sviluppato leggermente in ritardo, ma che poi ho recuperato.
Per quanto riguarda la salute dei miei denti, posso affermare con certezza, che sono sani e dritti, non ho mai avuto alcun problema, infatti sono andato solo 2/3 volte dal dentista in vita mia, e ogni volta era tutto ok.
Allego inoltre una foto della lastra risalente al 2014 (ma comunque sempre valida) e due foto del mio volto dal basso e l'altra piú frontale.
https://goo.gl/photos/LfAsiKk9D3AMAuvo9

Vi ringrazio immensamente in anticipo se vorrete rispondermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Romano
20% attività
20% attualità
0% socialità
FARA SAN MARTINO (CH)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gentile Utente
se c'è un difetto estetico-funzionale che vuole correggere, l'unico modo è farlo con un trattamento ortodontico-chirurgico.
Per programmarlo è necessaria una valutazione ortodontica a chirurgica maxillo-facciale.
Solo l'ortodontista, sulla base dei modelli delle sue arcate dentarie potrà dirle quanto tempo occorre per prepararla all'intervento chirurgico.
Comunque è verosimile che per metà 2018 l'ortodonzia pre-chirurgica, se iniziata a breve, sarà terminata.
Dovrà attendere poi la lista d'attesa in ospedale per l'intervento chirurgico.
Per quanto riguarda i costi, in Italia è ancora possibile eseguire l'intervento in regime SSN, non pagando nulla.
L'unica cosa che pagherebbe quindi è l'ortodonzia, sia se eseguita in ospedale, sia privatamente.
Se vuole risolvere la malocclusione e la dismorfosi scheletrica, chieda quindi una visita da un chirurgo Maxillo-Facciale

A disposizione

Michele Romano