Utente 424XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 25 anni. In seguito ad alcuni disturbi psicofisici che si verificano a fasi alterne, ho deciso di recarmi dal medico di base per farmi prescrivere alcuni esami. Da studente di medicina, ho pensato di esaminare, tra vari altri valori, quelli della cortisolemia, degli ormoni tiroidei e del testosterone.
Questi ultimi sono:
CORTISOLEMIA: 187,00 ng/ml
FT3: 3,45 pg/ml
FT4: 11,04 pmol/l
TSH: 1,650 ulU/ml
TESTOSTERONE: 4,40 ng/ml
TESTOSTERONE LIBERO: 2,40 pg/ml.

Attualmente sono fuori città, e per tranquillizzarmi volevo avere una vostra opinione, soprattutto riguardo il testosterone libero, che dovrebbe essere compreso nel range 8-55.

In attesa di un Vostro riscontro, vi saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore il testosterone libero è una misurazione assolutamente imprecisa , pertanto fa fede il testosterone totale che è assolutamente nella norma per cui si tranquillizzi che dagli esami risulta essere sano come un pesce
[#2] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Caro dottore, La ringrazio infinitamente per la Sua risposta.
[#3] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore, ieri sono stato dal mio medico di base. Ha trovato tutti i valori nella norma, eccetto quello riguardante il testosterone libero. Secondo lui, farei bene a farmi visitare da un andrologo. Lei cosa mi consiglia di fare? Perché (lei) sostiene che quella del testosterone libero sia una misurazione imprecisa? Sarebbe meglio ripetere l'esame del sangue?

Cordialmente.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quelli che le ho detto nel primo post. Per il resto veda lei
[#5] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio ancora. A presto.
[#6] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore, Le confermo che mi sono fatto visitare da un andrologo. L'esisto è stato:

All'E.O. genitali nella norma, varicocele sinistro di basso grado clinico più accentuato con la manovra del Valsalva, addome trattabile alla palpazione.

All'ETG scrotale didimi nei limiti, lieve idrocele destro, moderata ectasia del plesso Pampiniforme.

Terapia: Tostrex gel, due puff la mattina e due puff la sera per due mesi.

Controllo fra tre mesi s.c., con:
Emocromo, glicemia, colesterolo totale, trigliceridi, testosterone totale e libero, es. urine, urinocultura.
Spermiogramma e spermiocoltura (ricerca di germi comuni, miceti) dopo 3-5 gg di astinenza sessuale.
Al controllo eseguiremo l'ECD vasi spermatici.

Da rivedere a breve termine in caso di sintomatologia.

Cordialmente.