Utente 107XXX
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 35 anni.

Da circa una ventina di giorni a questa parte avverto i seguenti sintomi:

- fastidio nella zona perianale ed anale
- senso di urina “ferma” nel pene
- Quando urino alle volte mi tira tutto il pene all’interno
- a giorni minzione frequente, ma mai la notte
- Se sto con la mia ragazza e ci stiamo solo baciando sento come se delle gocce uscissero dal pene o camminassero all’interno. Inoltre avverto sempre quando sono eccitato una sensazione strana come se mi tirasse il pene (non so spiegarlo meglio).
- Negli ultimi tempi ho notato che eiaculo prima dei miei soliti standard

Sono andato da un urologo il quale m ha prescritto esami sangue, urine, urinocoltura e spermiocoltura. Da quest’ultima è risalutata un’infezione da micoplasma parvum. Inoltre durante la visita è emersa una prostata “fibrosa” e dall’ecografia anche l’uretra presentava sintomi di infiammazione (non ricordo il termine medico scritto sul referto).
La diagnosi è stata prosto-uretrite da microplasma

La cura 10 gg di Bassado: il primo giorno due compresse gli altri giorni una.

A 5 giorni dall’inizio della cura non trovo ancora alcun beneficio. E’ normale? Come devo comportarmi ?

In attesa di un vostro parere saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

cinque giorni di terapia in presenza di una prostatite e di una uretrite, possono essere pochi per capire se la terapia è mirata.

Detto questo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

http://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore,

sicuramente leggerò con interesse gli articoli che mi ha linkato.
La mia domanda nasceva dal fatto che sono già a metà terapia (5 su 10) e nn ho ottenuto benefici.


Ad ogni modo più tardi sentirò l'urologo che mi ha in cura e se vorrà la terrò aggiornata

cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#4] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dott. Beretta,

ieri ho sentito il mio urologo. Ha detto di proseguire con il Bassado e in più mi ha prescritto il Deprox 500, due compresse al giorno mezzora prima di colazione.

Tra una ventina di giorni dovrò anche ripetere la spermiocoltura.

Secondo lei è la giusta terapia?

Grazie per il consiglio

Saluti cordiali
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, è condivisibile alla luce di quello che lei ci ha scritto.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dott. Beretta,

la volevo aggiornare circa la mia situazione.

Sabato ho sentito l'urologo che mi ha prescritto delle supposte di topster, una alla sera per 7 gg.

Ieri ho terminato il bassado, continua a prendere il doprex 500

Ad oggi i sintomi più fastidiosi - tipo quello alla punta del glande -sono un pò scemati. Rimane però la minzione frequente ed abbondante con getto forte soprattutto di giorno.

Cosa ne pensa?

cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continui a seguire le indicazioni terapeutiche ricevute.
[#8] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dott. Beretta,

la volevo aggiornare circa la mia situazione.

I sintomi sono praticamente scomparsi. Ad ogni modo sabato sono comunque andato a fare il test di Stamey che era in programma. L'urologo ha detto: "meglio farlo comunque così ci togliamo ogni tipo di pensiero presente e futuro".

Mi hanno praticato tre tamponi uretrali. Non le nascondo che è stata una delle esperienze più fastidiose della mia vita.
Ora, vengo al punto, sin dalla prima urina post tamponi e ad oggi - a distanza di quasi tre giorni - lamento sintomi molto fastidiosi/dolorosi. Una puntura di spillo all'uscita dell'urina sull'orifizio del pene (che scompare subito il primo getto) ed altre fitte ountorie a metà pene che continuano anche qualche minuto dopo aver finito (anche al tatto e quando alzo le mutande).

Sono molto preoccupato: è possibile che il tampone abbia potuto procurare un danno alla mia uretra? Su internet se ne legge di ogni. Devo preoccuparmi?

Quando riuscirò ad urinare "normalmente" come prima senza dolore?

Sicuro della sua comprensione, resta in attesa di un suo riscontro.

Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

generalmente un tampone uretrale, fatto con il tampone giusto e da mani esperte, non crea alcun problema quindi non drammatizzi e rivaluti sempre con il suo urologo ed in diretta quest'ultimo problema, se di problema si tratta.

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno doot. Beretta,

ieri ho ritirato il test di Stamey. Fortunatamente è risultato tutto negativo e anche la precedente infezione pare debellata definitivamente.

Sono andato dal mio urologo il quale mi ha rassicurato su tutto. In particolare sul fatto che ultimamente, durante la masturbazione, non ho una erezione soddifacente e basta poco per eiaculare. A suo dire tutto si risolverà.

Spero la diagnosi e le sue rassicurazioni siano esatte perchè io ogni tanto, ma lievemente, un piccolo fastidio alla punta del pene lo avverto ancora, a giorni urino più frequentemente del solito e questi problemi di erezione/eiaculazione mi spaventano alquanto.

Lei cosa consiglierebbe?

Cordiali saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni ricevute.
[#12] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dott. Beretta,

mi scusi anticipatamente se approfitto della sua disponibilità, ma la volevo aggiornare sulla mia situazione.

I sintomi di "uretrite" sono ricomparsi, se pur in tono minore. Da tre giorni ad oggi infatti urino più del solito (alle volte con urgenza) e soprattutto nella mattinata. Alla fine della minzione inoltre sento come se l'uretra mi tirasse (nessun dolore).Stessa cosa durante l'eiuaculazione e la fase di eccitamento.
La "durata" dell'atto è breve.
Non so più cosa pensare. Sono spaventato

Cordialità
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Potrebbe essere l'esito e/o lo strascico del precedente problema infiammatorio.

Cosa dice il suo urologo od andrologo di riferimento?

Un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Scusi il ritardo nella risposta dott. Beretta, ma ho avuto problemi con l'Adsl.

Ad ogni modo, le volevo dire che il mio urologo, sentito telefonicamente, ha detto di prendere per altri due mesi Deprox 500 e di gestire i sintomi con oki all'occorrenza. Dice che trattasi di prostatite cronica abatterica.

Io a dire il vero sento spesso la punta del pene bagnata, a volte lievissime fitte sempre in punta o sensazione di solletico (talvolta anche al pube non so se è in corrispondenza delle vescica), o calore . Altra cosa che ho notato è che quando sto in posizione seduta (molto spesso visto che faccio un lavoro d'ufficio) ho fastidio nella zona tra coccige ed ano (come se fossi in una posizione scomoda e quindi si addormenta) e alle volte leggero prurito anale.

Lei cosa pensa?Oggi vedo anche un osteopata qui a Lecce

Leggendo qua e la su internet mi sono imbattuto sulla nevralgia del pudendo. Secondo lei potrebbe essere questo il caso?sono speventatissimo visto che i sintomi non passano. Gli unici giorni in cui mi sono sentito veramente bene sono stati quando mettevo le supposte di Topster.

In attesa di una sua cortese risposta la saluto cordialmente.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il miglioramento, da lei avvertito, con la terapia indicata ci orienterebbe a confermare la diagnosi del suo urologo di riferimento; comunque saggio sentire anche l'osteopata.

Mi faccia sapere.

Ancora un cordiale saluto.
[#16] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dott. Beretta,

come le accennavo, ieri ho fatto la visita dall'osteopata qui a Lecce. Lui ha completamente escluso un interessamento del pudendo o quantomeno una sua nevralgia. Mi ha trovato la prostata ancora infiammata e problemi posturali al sacro.
I test fatti in sede sacrale infatti hanno dato la stessa risposta di addormentamento della natica sinistra proprio come quando sono seduto.

Ha detto che c'è bisogno di manipolare quella zona sia a livello meccanico che viscerale per "drenare" la zona prostatica. Inoltre ha aggiunto di riprendere la terapia con Deprox 500 per due mesi.

Cosa ne pensa?

Cordiali saluti
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non ho molte competenze osteopatie ma le indicazioni urologiche ricevute mi sembrano condivisibili.

Ancora un cordiale saluto.