Utente 271XXX
Salve.
Sareste così gentili da spiegare quali sono le differenze sostanziali degli effetti sul trattamento del dolore tra principi attivi descritti in oggetto e, soprattutto, qual è quello con minore tossicità per l'organismo?

Grazie, cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
L'ibuprofene è un farmano antinfiammatorio e analgesico di ottima tollerabilità in particolare per quanto riguarda la gastrolesività, l'acido acetilsalicilico (aspirina) è il farmaco più sperimentato al mondo con ottima efficacia ma limitata da una certa gastrolesività; il propifenazone principalmente si trova come farmaco in associazione con altre molecole analgesiche antipiretiche
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infinite.
Mentre il propifenazone, che livello ha di gastrolesività?

Buona domenica
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il propifenazone presenta un analoga gastrolesività agli altri FANS, anche se è più rilevante in questa classe chimica una certa tossicità ematologica in certi soggeti ipersensibili; comunque i dosaggi in associazione a altri farmaci (le comuni preparazioni in commercio) sono bassi con scarsi effetti collaterali