Utente 424XXX
Salve
Cerco di descrivere in breve la mia storia; non ho quasi mai avuto problemi di salute se non qualche cistite sporadica post rapporto curata con opportuni antibiotici.
L anno scorso comincio ad accusare sintomi pelvici e mi viene fatta diagnosi da un professore di vestibolite vulvare, la curo con ETINERV LAROXYL ( sono arrivata a 15 gocce partendo da un quantitativo minimo ) e lyseen.
Ho iniziato la cura novembre 2015.
A settembre 2015 ho smesso di prendere i farmaci, il lyseen l ho smesso a marzo insieme all integratore etinerv mentre il laroxyl a settembre scalando le gocce.
I sintomi pelvici sono regrediti e nel complesso stavo bene.
Sono 3 settimane che accuso un forte mal di testa a cui non fanno effetto antidolorifici.
Ho fatto una lastra cranio e cervicale ed è risultata solo sinusite mascellare.
Sono stata dall otorinolaringoiatria che mi ha fatto una tac al cranio xk ritiene che la mia sia una cefalea muscolo tensiva e non centra la sinusite mascellare.
Tac negativa. E la sua cura oltre all aerosol per la sinusite è stata cipralex 5 gocce X 15gg.
Avendo appena smesso laroxyl vorrei evitare di riprendere un antidepressivo, comunque ho provato due gocce e mi sono svegliata la notte con formicolio sulla gamba che non mi passa da due giorni.
La mia domanda a questo punto è a cosa può essere dovuto? Forse il mIo corpo si deve abituare al fatto che ho tolto il laroxyl?
Cercando su internet mi sono molto preoccupata xk ho cominciato a leggere di sclerosi multipla tumori, ma ho fatto la tac al cranio potrebbe risultare?
Vi ringrazio per i vostri consigli

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Potrebbe essere un rimbalzo dovuto alla sospensione, anche se graduale, del Laroxyl.
La TC se è stata fatta con mdc e con apparecchiatura di ultima generazione fornisce ottime informazionii sia sulle strutture ossee che su quelle parenchimatose.
Inoltre la TC del massiccio facciale è il gold standard per la diagnosi di sinusite. Presumo che lei abbia fatto la TC del cranio con mdc.
La cefalea tensiva si diagnostica molto facilmente, anche clinicamente: ma la diagnosi deve essere affidata ad un neurologo.
Lo stesso che potrebbe richiedere una RM con mdc dell'encefalo se intercettasse sintomi sospetti o che potrebbe congedarla con una adeguata terapia contro la cefalea, se ritenga che si tratta di una cefalea da sinusite o di tipo tensivo.
Non posso dirle altro per via telematica.
Mi faccia sapere se vuole,

Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Grazie della sua risposta. La tac non è stata fatta con mezzo di contrasto, L apparecchio però è nuovissimo. Non ho un referto( L ho fatta in via amichevole, il professore mi ha detto che non ci sono anomalie solo sinusite) però la tac credo che non abbia preso tutta la testa ma una parte, quella che interessa il massiccio facciale( mi perdoni se sbaglio termini)mi sembra di non vedere il cranio completo.
Mi do come tempi una settimana poi sicuramente contatterò un neurologo, ma Dai sintomi che riferisco lei pensa possa essere qualcosa di grave o è più convinto che possa essere il laroxyl? Se fosse un effetto dello scalare del farmaco in quanto si abitua il corpo alla mancanza della sostanza?
Non so se mi sto condizionando ma mi sembra di avere fastidi anche al braccio sinistro anche se non formicola forte come la gamba.
Le faccio un ipotesi che magari le sembrerà stupida. Ho trovato Lavoro lontano da casa, sono spesso nel traffico.. non potrebbe essere che affatico la gamba sinistra con la frizione?
Patologie più gravi come una SM danno sintomatologie più forti?
Grazie mille per la sua disponibilitA
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
La postura scorretta in auto e il guidare possono senz'altro essere causa di una discopatia lombo - sacrale o semplicemente di uno stiramento del nervo ischiatico.
Non è un' idea affatto stramba.

Per quanto attiene la TC lei ha fatto il massiccio facciale e non il cranio: in prima ipotesi si potrebbe pensare a una cefalea muscolo tensiva non più controllata dal Laroxyl.
Anche perchè la coincidenza mi pare avallare questa ipotesi.
Ad ogni modo il Neurologo avrà i mezzi della semeiotica per escludere o sospettare e potrà prescriverle la RM encefalica o ritenerla non necessaria.
Cerchi di rilassarsi e dia notizie se vuole.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
La cefalea muscolo tensiva può dare formicolio a braccia e gambe? Scusi per le mille domande... non voglio tediarla, vedrò come va in questi giorni se i sintomi non regrediranno andrò da un neurologo e le farò sapere.
Grazie ancora dottore
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
No, la cefalea muscolo tensiva non si accompagna ai sintomi neurologici che riferisce.
La una postura sbagliata e il molto guidare possono influire sulla gamba, come testè detto, e una ernia cervicale sul formicolio al braccio.
Io le consiglio di andare quanto prima dal neurologo, perchè il suo livello di ansia è già molto alto e in una settimana raggiungerà livelli insopportabili.

Cordiali saluti,
Dr. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Salve gentile dottore le scrivo per aggiornarla su un sintomo, da ieri sento un leggero fastidio anche al braccio sinistro...potrebbe dipendere sempre da qualcosa di schiacciato o che non va nella schiena?
Sto aspettando 3/4 giorni per andare dal neurologo sperando che tutto passi perché nn voglio esagerare.

In questi 2 giorni non guiderò la macchina, se dipendesse da quello la situazione potrebbe migliorare?
Non ho altri sintomi gravi solo questi formicolii non mi piango addosso e sto cercando di distrarmi.
Ho notato che quando sto in piedi il formicolio alla gamba migliora invece lo sento di più da sdraiata o seduta..
Grazie per avermi ascoltata
La terrò aggiornata
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Sicuramente lei ha dei problemi al rachide.
Nei tratti cervicale e lombo sacrale.
Ciò potrà essere accertato con la visita clinica, una RX dei tratti interessati o dell'intera colonna e se il caso con esami di II livello come una RM del rachide in toto o di suoi segmenti.
Sarà il neurologo a decidere.
Per intanto si tranquillizzi e passi un buon week-end: se la degererazione discale o il conflitto radicolare sono presenti, in due giorni di riposo non si aspetti miglioramenti miracolosi.
Mi aggiorni pure quando vuole.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore le sue parole mi tranquillizzano molto. Penso di procedere in questo modo : andrò prima dal medico curante X farmi prescrivere una RX dei tratti che mi ha consigliato
Successivamente andrò dal neurologo se ci sarà bisogno di approfondire.
Certo la terrò sicuramente informata
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
A presto, allora.
Buona domenica.
Dott. Caldarola.