Utente 252XXX
buonasera, da circa 7/8 mesi mi si presentano giornalmente su braccia e tronco bolle come se fossi stato punto da tanti insetti, come un'orticaria. sono parrucchiere e dopo circa tre mesi dai sintomi mi sono deciso a fare una visita allergologica seguita da test sulle braccia che mi hanno trovato positivo alle graminacee e alla graminia. il medico allergologo mi ha prescritto un mese di antistaminici dicendomi che se dopo l'interruzione della cura avrei ancora avuto questo sfogo di fare a settembre il patch test. continuando a presentarsi lo sfogo che ogni 2/3 giorni tamponavo con una pastigglia di antistaminico ho svolto il patch test che mi ha dato positivo alla PARAFENILENDIAMINA, COBALTO CLORURO, MERCAPTOBENZOTIAZOLO E PROPOLIS.
la parafenilendiamina e il cobalto sono presenti nelle tinture per capelli, e questo sfogo si presenta tuttora giornalmente e tuttora ogni 2/3 giorni prendo una pastiglia di antistaminico per non fare uscire lo sfogo. in seguito a tutte queste allergie non so quale e cosa possa causarmi questo sfogo sul corpo che e' davvero fastidioso dato che provoca prurito.
premetto che non voglio interrompere di fare questo lavoro perche' e' tutta la mia vita e iniziare un nuovo lavoro lo trovo impossibile, pero' volevo consigli riguardo a cosa curare questo problema.

grazie, stefano

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Non credo il problema sia a livello delle graminacee
più facilmente sempre che di allergia si tratti potrebbe essere il lavoro che fa a provocare il disturbo
purtroppo bisognerebbe che lei si astenesse per almeno un mese dal lavoro perchè in caso di regressione del disturbo probabilmente la diagnosi sarebbe fatta
l'alternativa è che lei non usi nel suo lavoro le tinte che contengono quelle sostanze
Se invece il disturbo non migliorasse con l'astensione dal lavoro allora visto il riscontro di allergia alle graminacee potrebbe provare a non mangiare alimenti a base di graminacee per circa 2 sett per vedere se la dermatite regredisce ma non penso che il disturbo sia legato alla sensibilizzazione alle graminacee
Se mangia miele provi a evitarlo visto che è positivo alla propoli
le hanno testato anche il lattice?
immagino di sì
comunque se il disturbo non passasse sarebbe bene approfondire anche cercando altre cause di orticaria cronica sempre che sia orticaria
dovrebbe farsi vedere anche da un dermatologo appunto per valutare se sia davvero orticaria
Sono molte le cose da valutare per es anche la eventuale presenza di una parassitosi intestinale.....la presenza di una celiachia..la presenza o meno di segni di tireopatia autoimmune....etc
parli col suo medico che la saprà guidare nell'iter diagnostico
molte orticarie croniche rimangono senza una diagnosi di causa...spesso regrediscono spontaneamente ..
va valutata anche la presenza di altri sintomi e segni per es la presenza o meno di febbre, dolori, disturbi di digestione e alvo....
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottoressa Fumagalli. Nel caso questi approfondimenti valutino come causa queste sostanze presenti nei colori, potrei ugualmente continuare a fare il mio amato lavoro??

grazie, Stefano
[#3] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Secondo me sì ma dovrebbe evitare le tinte che le contengono o provare almeno a ridurne l' uso e a proteggersi con guanti meglio non in lattice
Potrebbe provare anche a indossare una mascherina per ridurre l'inalazione