Utente 268XXX
Buongiorno,

è da Luglio che sento un dolorino al tallone che mi impedisce di correre e che sento anche a camminare.
Il dolore non interessa il tendine di achille, ma è sul lato interno al piede dx
Faccio Ecografia, visita con Fisiatra che diagnostica entesopatia inserzionale alla fascia plantare e prescrive 3 sessioni di onde d'urto, finite 10 giorni fa.

Non ho ancora riscontrato miglioramenti ma vorrei evitare che questo problema si prolunghi notevolmente: ci tengo molto alla corsa e ho già perso 3 mesi....
Quanto dovrei aspettare ancora? a chi rivolgermi se non miglioro? che cosa potrei fare dopo?

Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
In genere il dolore della fascite plantare è appunto nella regione plantare del calcagno e si evidenzia spontaneamente camminando, soprattutto quando si scende dal letto al mattino. Per fare diagnosi, soprattutto se il dolore è mediale, bisogna escludere altre patologie (s. del tunnel tarsale, neuropatia del safeno, tendinopatia del tibiale posteriore, ecc.). Se si tratta di una fascite plantare spesso è sufficiente l'adozione di un plantare specifico cui fa seguito una terapia fisica mirata. Si faccia visitare da un ortopedico per avere una valutazione accurata del problema.
Cordiali saluti
Umberto Donati,MD
[#2] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,

uso un plantare da due mesi ormai e come scrivevo prima, ho già fatto terapia mirata e visita da fisiatra.
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se la diagnosi è giusta, se il plantare è ben fatto (e ovviamente viene indossato in permanenza e quindi anche in casa) e se la terapia mirata è corretta (non esistono solo le onde d'urto), il beneficio è piuttosto rapido. Se ha ancora male, torni dal fisiatra perché rivaluti il caso.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,

il problema rimane...vorrei fare un'altra visita.
Mi consigliate di andare da un fisiatra o da un ortopedico? è un problema se cambio lo specialista (il precedente fisiatra l'ho trovato con la mutua ma chissà quando avrà un appuntamento disponibile...non vorrei andare alle calende)

Grazie
[#5] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Entrambi gli Specialisti sono in grado di affrontare il problema. Personalmente tornerei dallo stesso specialista che mi ha già visitato, perché potrà rivalutare diagnosi e terapia: cambiando medico dovrei ricominciare da capo.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD