Utente 884XXX
Egregi Professori,
A seguito di uno scontro di gioco mio figlio di anni 16 giocando a calcio, ha riportato una frattura scomposta tipo blow up pura del pavimento orbitario occhio sinistro, senza segni radiologici o clinici di incarceramento della muscolatura estrinseca, negativa la clinica con assenza di eno/esoftalmo, calo del visus diplopia o deficit nervo infraorbitario, negativo anche test ortottico e Hess.
Vorrei sapere i tempi di recupero per poter tornare a giocare al calcio agonistico, avendo optato per l'inattivita sportiva senza operazione, o se consigliate di fare l'operazione per accorciare i tempi di inattività.
grazie sin d'ora per la Vs risposta
saluti Riccardo da Milano

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Probabilmente si tratta di frattura tipo "blow out", non "blow up".
Fortunatamente l'assenza di segni radiologici e, sopratutto, clinici, può non rendere indicato l'intervento chirurgico.
Il paziente va ugualmente seguito (oftalmologo, almeno con tav. di Hess-Lancaster), per evitare la comparsa di sintomatologia tardiva, in particolare diplopia.
Risulta assai difficile poter fornire un parere, senza conoscere l'entità della scomposizione della frattura, che non deve essere marcata, dato l'assenza di sintomatologia. Se così fosse, è opportuno un periodo di astensione da attività sportiva di almeno 30 giorni.
E' importante, qualora non fosse stato suggerito, astenersi dalla manovra del Valsalva (soffiare il naso), per almeno un paio di settimane dal momento dell'evento traumatico, per evitare l'enfisema (passaggio di aria) a livello peri-orbitario.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 884XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dott. Antonio Maria Miotti,

Grazie per la Sua pronta risposta, per completezza d'informazione trattasi di frattura di tipo blow out, l'incidente è avvenuto 8/10/2008, e devo dire che sin da subito a mio figlio gli è stato imposto di non soffiarsi il naso per almeno due settimane, e tra gli esami che ha fatto c'è anche quello di Hess-Lancaster al quale risulta negativo, in sostanza non ha mai avuto sin'ora alcun sintomo strano per quanto riguarda la vista, vede ottimamente e senza disturbi. Mi hanno detto che appunto non essendoci sintomi alla vista o altre cose l'operazione non è necessaria, Le richiedo posso ragionevolmente
farlo tornare all'attività agonista dopo un mese dall'evento? distinti saluti Riccardo da Milano
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Data l'assenza di sintomatologia, penso che sia ragionevole ritornare ad attività agonistica dopo un mese.
E' necessario tenere presente che tale periodo, come molti periodi indicati in medicina e chirurgia per convalescenza, è dato da una valutazione empirica e che spesso è utile aggiungere s.c. (salvo complicazioni).
Consiglierei un rientro in attività prudente e graduale.
Cordialmente
[#4] dopo  
4165

Cancellato nel 2015
Gentile Utente,
in caso di frattura "Blow-out" del pavimento dell'orbita, spesso comcomita un danno del microcircolo che potrebbe portare ad un alterazione del contenuto orbitario e quindi appalesare, dopo un certo periodo, una sintomatologia oculare (emoftalmo o distopia). E' necessario quindi eseguire un follow up da parte dell'oculistica con valutazione clinica e Tavola di Hess-Lancaster ripetuta nel tempo.
[#5] dopo  
Utente 884XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dott.
Massimo Maranzano

La ringrazio vivamente per il Suo consiglio che non mancherò di attuare.

Riccardo da Milano