Utente 425XXX
Buonasera e grazie in anticipo.

Vi spiego la mia situazione.

Test sierologico elisa ebv

Igg negative (quasi valori positivi)
Igm positive

Test del sangue con formula leucocitaria invertita

Neutrofili alti
Linfociti bassi

No milza ingrossata
No transaminasi alterate
Tutti altri valori in regola

Presento faringite con esteso essudato bianco
2 giorni di febbretta (37.5)
Linfonodi collo ingrossati

TAS 468 ma no streptococco rilevato da tampone faringeo.

La mia domanda è , falso positivo del test sierologico o è possibile avere mononucleosi senza transaminasi alte e sopratutto con neutrofili alti e linfociti bassi quando dovrebbe essere il contrario?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ci sono molte incongruenze negli esami da lei postati.
-Test per EBV in ELISA non significa nulla detto così: se non li ha fatti lei deve chiedere al suo medico di farle l'impegnativa per la ricerca di
Anticorpi anti EBNA IgG+IgM
Anticorpi anti VCA IgM+IgG
Ricerca dell'Early Antigen (EA) indicatore attendibile della malattia in atto.
-Un TAS di oltre 450 a fronte della assenza dello Streptococcus Beta emolitico di gruppo A al tampone faringeo.
-Riporta una formula non già invertita ma fisiologica, senza valori nè dei WBC totali, nè numerici in percentuale ed assoluti dei vari sottotipi di WBC.
-La splenomegalia non è obbligatoria nelle forme lievi di mononucleosi e lo stesso può dirsi delle transaminasi che non necessariamente devono essere alterate.
-Esibisce, per quanto possibile, un quadro clinico molto suggestivo di una Mononucleosi: se vi è stata sovrapposizione batterica faringo - tonsillare, non necessariamente da Streptococco, è fisiologico che lei noti un aumento dei neutrofili e una riduzione, assoluta o relativa dei linfociti.
- Una sindrome analoga può essere determinata anche dal CMV e dal Toxoplasma che pertanto vanno screenati per valutare se non vi sia una infezione da parte di questi patogeni.
-Un errore è sempre possibile anche se improbabile: la soluzione è rifare il test.
Faccia presenti queste osservazioni al suo Curante e sia meno "avara" di elementi se vuole un consulto più puntuale ma sempre inficiato dal limite della telematicità.

Saluti cari,
Dr. Caldarola.