Utente 425XXX
Buongiorno. Sono uno studente fuori sede. Qui a Parma da qualche giorno c'è un allarme per quanto riguarda la presenza di Legionella con, se non sbaglio, già una trentina di infetti (nel quartiere quasi adiacente al mio, comunque vicino). Io mi ritrovo con veri e propri attacchi (ma per la maggior parte del tempo mi lascia in pace) di tosse grassa che produce molto catarro e l'altro giorno ho sentito, tossendo, sapore di sangue. Inoltre ho avuto pochi giorni dlfa una scarica di diarrea che ancora oggi si presenta in modo molto più lieve. Sono un fumatore. Visto ciò che accade nel quartiere vicino al mio desidererei un consulto. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se vi è un focolaio endemico di Legionellosi, probabilmente veicolata dalle condotte dell'acqua potabile, considerando anche la sua sintomatologia, con i limiti della distanza, La invito a recarsi al più presto dal curante perchè la ausculti ed eventualmente le prescriva una RX del torace urgente.
La Legionella è curabilissima con opportuni antibiotici, anche in associazione, ma non deve essere trascurata perchè foriera di complicanze anche gravi.
Ovviamente smetta di fumare!
Mi faccia sapere se vuole.
Cordialità
Dott. Caldarola.