Utente 357XXX
Salve,non scrivo per me ma per mia madre di 71 anni. Da quando è tornata dal mare ha iniziato a notare in viso dei brufoletti,il medico curante le ha prescritto una pomata ma non ha fatto effetto,anzi. Gli antistaminici pure prescritti per un pò funzionavano,poi finita la cura le ricomparivano queste macchie rosse. Cosi è andata da un dermatologo,che le ha dato una cortisonica,ma niente. Infine il terzo medico,secondo dermatologo,le ha fatto una diagnosi spiazzante:acne rosacea! Le ha dato l'ennesima diversa pomata,specifica per questa rosacea,ma le ha detto che ci dovrà convivere che bene o male una cura definitiva non c'è,e che semmai potrebbe fare un laser.
Lei non l'ha presa molto bene,ultimamente aveva già altri problemini di salute e questo in viso proprio non lo accetta. è giù di morale e ci sta facendo preoccupare perchè sembra depressa. Dobbiamo assolutamente trovare una cura a questo problema dermatologico!
Cosa sapete dirmi in più?è vero che non c'è una cura efficace e definitiva? Del laser cosa mi dite,elimina definitivamente il problema o no?
Come faccio ad essere certa che la diagnosi sia giusta,dato che il dermatologo precedente non l'aveva preso per più di un'eritema,dandole una pomata cortisonica? Cerco un terzo parere specialistico?
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica

Gent.le pz
Terapie valide ve ne sono , e vanno effettuate considerando la fase in cui si trova la malattia. E di riesce frequentemente ad avere buone remissioni dei quadri clinici , specialmente all'inizio .
Quindi non solo laser , anche se può ovviamente esserci

Legga se vuole:
http://www.benesserevillage.it/browse/for/Salute/Cura%20della%20Pelle/rosacea-cura-laser-MjIyMA453
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore, credo che la crema cortisonica datale dal primo medico abbia fatto peggiorare la situazione,può essere? Sia in quanto ad estensione e rossore,sia a prurito. Tant'è si è rivolta in fretta ad un pronto soccorso,in cui l'ennesimo dermatologo con cui abbiamo parlato ha ipotizzato una micosi,al di là della rosacea,per cui dovrà fare il test.
Intanto le ha fatto sospendere anche la crema specifica per la rosacea,facendole fare solo impacchi di camomilla...e,le dirò,la cosa sta rientrando molto.
Mi diceva che ci sono varie terapie per la rosacea oltre al laser...ovvero? Parla comunque di pomate?
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Certamente , la rosacea è una patologia per la quale vi è indicazione all'uso di moltissimi farmaci per uso topico , dal metronidazolo all'ivermectina , passando da tanti altri , e ovviamente anche molti per uso generale. Naturalmente prima di ogni idea di terapia necessità la diagnosi , per la quale sarà opportuno affidarsi ad un dermatologo di fiducia che dovrà fare il corretto iter diagnostico. Cosa che finora sembra non essere stata fatta, a quanto pare.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La situazione sta rientrando molto da sè,da quando non mette più pomate,solo con impacchi di camomilla. Intanto stiamo aspettando l'esito di un'esame micologico per cui le han detto di proseguire solo così.
Mi chiedevo: al di là di pomate specifiche,che ovviamente non possono essere messe sempre ma per periodi di una ventina di gg massimo,credo anche per evitare che non facciano più effetto per abitudine al principio attivo, in condizioni di normalità cosa dovrebbe mettere,una normale crema idratante con fattore protettivo? Ho visto dei prodotti simili con specificità per rosacea e capillari in vista (la Roche posay,Aveno...)vanno bene?
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Ogni soggetto ha una sua specificità e anche la applicazione di topici parafarmaceutici deve essere consigliata dopo un esame del tipo di pelle , tantopiu 'se patologica.
Questo nella ottica di evitare effetti avversi, sempre possibili.
Le consiglio di chiedere al suo dermatologo di fiducia , che senz'altro conosce la pz.e che ha i dati per rispondere.
Cordialità