pene  
 
Utente 345XXX
Cari medici...

Recentemente ho deciso di darmi una mossa e di (cercare di) risolvere i miei problemi più gravi.
Vorrei parlarvi di una cosa che mi fa sentire diverso dai miei coetanei fin dall'adolescenza.
Non ho mai, lo giuro, provato attrazione sessuale per qualcuno. Né per una donna, né per un uomo.
Ho iniziato a masturbarmi già da prima dei dieci anni, ma non mi sono mai sentito attratto da nessuno.
Non ho mai avuto desiderio sessuale verso un'altra persona, non ho mai fantasticato su nessuno, neanche sulla persona più bella che finora ho conosciuto, neanche con la persona con cui mi sono trovato meglio in assoluto.

Fino a qualche tempo fa non davo assolutamente peso alla cosa, ma adesso inizio a farmi qualche domanda.
Sento parlare i miei coetanei, indistintamente dal loro sesso o orientamento sessuale, ed io non mi riconosco in tutto quello che dicono sul sesso.
Io non ne ho proprio interesse e non ne sento il minimo bisogno. Ho 24 anni.

Dai 10 ai 18 anni sono stato (gravemente) obeso, sono arrivato a pesare 140 kilogrammi.
L'obesità può aver un peso in tutto questo?
Il mio corpo, come si può leggere dal mio ultimo consulto, mi crea molto imbarazzo a causa del peso perduto.
Ho già prenotato una visita con un chirurgo plastico, che avrò tra due mesi, perché questo è al momento il mio più grande problema e voglio risolverlo.
Può essere che l'obesità abbia causato in me uno squilibrio ormonale?
Tra l'altro, neanche il mio pene sembra un granché. Lo vedo piccolo (11 cm eretto, 6 cm flaccido, misurando spingendo fino all'osso pubico) ed è affetto da fimosi.

Alla luce di quanto sopra esposto, oltre al chirurgo plastico, prenoterò anche una visita con un andrologo.
A 24 anni non ha senso piangermi ancora addosso.
Voglio provare a fare qualcosa per cambiare la mia situazione, mettendo da parte tutte le mie paure, sottoponendomi a tutto quello che serve.

Mi piacerebbe, però, conoscere il vostro parere, giusto per curiosità personale.
Mi è stato anche raccontato dell'asessualità come orientamento sessuale, ma onestamente voglio prima indagare sotto l'aspetto medico.

Mi scuso per aver scritto così tanto.
Grazie mille anticipatamente a chi mi dedicherà un po' del suo tempo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, l obesità ha a che fare con il pene piccolo che in essa affoga, la fimosi e altra cosa. Utili dosaggi ormonali (testosterone totale, Fsh,LH, prolattina) poi visita da collega per escludere patologie di stampo fisico che non dipende da obesità. Molto probabilmente ci troviamo di fronte ad un grave problema di identità più che altro di tipo psicologico quindi una volta scartato il problema fisico facendo gli esami e le visite che le ho detto Inter pelli bravo psicologo
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Attualmente peso 90 kilogrammi, non sono più gravemente obeso, ma è anche vero che c'è pelle (e chissà cos'altro) in eccesso.
Ecco perché ho contattato un chirurgo plastico.
La fimosi so che non c'entra niente con l'obesità, infatti non era a quella che mi riferivo.

Che intende per grave problema di identità?
Non credo di aver capito.
Trovo belle le donne, così come trovo belli gli uomini, ma di fatto non vorrei fare l'amore con nessuno.
Non vedo nessuno in modo sessuale.
Forse perché non mi sono mai sentito a mio agio con il mio corpo?
So solo che adesso non ho più voglia di convivere con questi miei problemi.
Mi riferisco soprattutto al corpo devastato dall'obesità.
L'ho sopportato da quando avevo 10 anni, un po' anche per paura, adesso non ce la faccio più e voglio vivere come ho sempre voluto.
Credo che il resto verrà da sé, un passo per volta.
Per me è già tanto aver iniziato.

Grazie mille per la risposta! :)
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Problema di identità = problema psicologico