Utente 425XXX
Buonasera gentili dottori,
Sono un ragazzo di circa 22 anni che dopo svariati mesi ha trovato la forza per "mettermi a nudo" e chiedervi un consulto.
Innanzitutto ho sempre sofferto di EP anche quando ho avuto diverse partner, ma utilizzando la tecnica del masturbarsi poco prima del rapporto, sono riuscito a tamponare un po' questo problema.
Ora ho capito che è giunto il momento per dire STOP.
Credo di soffrire di una leggera fimosi che sia proprio la causa della mia EP la quale mi ha scaturito un' ansia da prestazione che mi porta ad un restringimento del pene da ansia e una certa repulsione del preservativo.
Adesso sto addirittura evitando rapporti per questo mio problema
La mia domanda è come posso uscirne da questo incubo? frenuloplastica + sessuologo?
Quanto mi può costare l'intervento perché essendo solo un ragazzo non ho una stabilità economia... Quanto tempo mi ci vuole per riuscire a uscirne ?

Aiutatemi per favore

Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

primo passo è una valutazione clinica andrologica in diretta.

Sarà il suo specialista di riferimento ha confermare se necessario o meno una strategia chirurgica che, se utile, può essere fatta anche in strutture pubbliche o private convenzionate.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

http://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la celere risposta Dott.Beretta e per i suoi link molto esaustivi.

Volevo porle un'ulteriore domanda:
è possibile che una situazione di ansia da prestazione causi una diminuzione delle dimensioni del pene in stato flaccido?

inoltre, una possibile fimosi può essere la causa, anche di erezioni poco forti e durature?

grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

al secondo quesito le possono rispondere con un preciso e secco no; al primo le posso dire che l'ansia, in generale, aumenta la quota di adrenalina presente nel sangue, fattore questo che determina una vasocostrizione massiccia anche nelle strutture anatomiche che caratterizzano i corpi cavernosi del pene; essendo queste costituite da "caverne, spugne" vascolari al suo quesito si può rispondere con un tranquillo e sicuro sì.

Ancora un cordiale saluto.