Utente 425XXX
Salve a tutti. Inizio a ringraziare per le eventuali riposte e per il tempo dedicatomi.
Sono una fumatrice, sono diventata molto ipocondriaca negli ultimi anni, ansiosa e con rare crisi di panico. Da quando mia madre mi ha riferito i sintomi di mio nonno di un tumore al polmone, la mia vita è cambiata totalmente. Vivo nella paura e nel terrore. Ogni giorno non riesco mai a gioire per niente e ne soffro io e chi mi sta intorno. Premetto che sto notando che se qualcuno mi dice i sintomi di qualcosa, magicamente quei sintomi mi appaiono. Faccio un breve esempio: ho da poco saputo che un amico di una mia cara amica, che ha la mia stessa età (32 anni) ha un linfoma di Hodgkin scoperto grazie ad una pallina sul collo. Da quel giorno ho iniziato a tastarmi il collo in continuazione con dolore sparso su tutta la zona. Mi sono tranquillizzata solo quando il medico mi ha fatto un'ecografia.
Ho una forte scoliosi con cifosi annessa, da piccola sono stata al Rizzoli di Bologna, mi hanno dato il busto ortopedico che purtroppo per l ingenuità di allora non ho messo con frequenza e da anni non ho il coraggio di controllare la situazione che credo sia peggiorata perché quando mi stendo ho la costola sinistra sporgente. Tornando alla domanda iniziale.. da quando ho saputo i sintomi di mio nonno ho dolore alla scapola e alla clavicola (ci sono giorni in cui non ho nulla) e da quando ho saputo che mia zia ha avuto forti dolori alla costola sempre per un tumore polmonare ecco che sono iniziati i dolori alle costole. In più sono giorni che sforzo la gola per vedere se esce sangue ed in effetti, raschiandola con forza esce sangue vivo da muco/ saliva. Devo anche dire che sto soffrendo molto con i denti e ho una parodontite e che ho iniziato un percorso dal dentista. Però non mi spiego perché spesso lavando i denti se sputo non c'è nulla, se mi sforzo si.
Sono talmente impaurita che non ho il coraggio di fare un RX perché nella mia testa ho già la scena del medico che mi riferisce cose poco piacevoli.
Solo quest anno ho fatto le analisi del sangue 7 volte.. vorrei davvero condurre una vita serena ma queste paure non mi abbandonano mai, giorno e notte, portandomi anche ad isolare spesso perché penso e ripenso sempre alla stessa cosa.
Spero di trovare conforto qui, anche se sono consapevole non è il mezzo ideale.
Ancora grazie per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1) Da quanto descrive proverei ad avere un supporto psicologico reale anche di breve durata per un minimo inquadramento sulle ragioni che hanno causato il comportamento che ci descrive.
Cercare il conforto su Internet finisce per accrescere la sua ansia.
2) Ora però in attesa degli approfondimenti non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno
Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.
http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html
http://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113
http://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
http://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/501083/Preoccupazione#2295319

Tanti saluti
Salvo Catania
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Intanto La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato.
Quindi lei crede sia collegato ad ipocondria? Spesso ho pensato di contattare uno psicologo ma penso sempre di potercela fare da sola; mi sento in colpa a spendere dei soldi per un problema che dipende da me e potrei imparare a gestire, ma puntualmente non ci riesco mai. Poi non saprei come scegliere, credo sia molto importante instaurare un rapporto di fiducia e andare dal primo a caso non so quanto sia utile.
Lei mi consiglia altri esami da fare? Le dico che in questi giorni sono stata impegnata col dentista tra estrazione e devitalizzaZione e i dolori che le ho descritto sono spariti per un po'. Continuo a fare il "test" del sangue e con tutto che ho tirato ieri un dente ancora mi tremano le gambe se vedo del sangue nel lavandino.
Temo per il futuro, mi dico sempre che qualunque cosa può accadere, che le persone hanno un lavoro una vita felice e poi un giorno all improvviso ricevono la doccia fredda e cambia tutto.
Cosa dovrei fare?
Grazie ancora