Utente 278XXX
Salve, sono abbastanza sorpreso da quanto una tecnica logicamente senza senso come il jelqing sia ancora oggi attuata. Cosa spinge tutte queste persone a provarla? Basterebbe pensare un attimo. Chi crede in questa tecnica in poche parole dice che essa serva, grazie ad una maggiore pressione esercitata sui tessuti, a creare microlesioni che, una volta ricreatesi, li ingrandiscono. Ma è una cosa abbastanza palese e scontata il fatto che la pressione esercitata da una "mungitura" con le mani, è nettamente inferiore alla pressione esercitata dal sangue durante l'erezione, basterebbe sentire la consistenza molto più dura del pene in erezione rispetto a quando è "munto". Inoltre la pressione del sangue all'interno dei corpi cavernosi e nel corpo spongioso è molto differente durante un'erezone, mentre durante il jelqing la pressione attuata è la stessa in entrambi gli scompartimenti, ovvero, la pressione del corpo spongioso (molto minore rispetto ai corpi cavernosi durante un'erezione) è la stessa dei corpi cavernosi. Come si puó credere in questa pratica? Molto dannosa oltretutto (esperienza personale). Tutte le persone che dichiarano presunti risultati ottenuti, mentono, o è tutto causato dall'effetto placebo? Non capisco, perché funzionare non puó funzionare, peró continuo a leggere di persone soddisfatte e con i risultati alla mano. Visto quanto possa essere dannosa, mi sorprende il fatto che non ci sia ancora uno studio scientifico che una volta per tutte smonti questa becera tecnica. Scusate il mio lungo messaggio, ma proprio non capisco. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Neanche non lo capiamo