Utente 421XXX
Salve, scrivo a proposito di un problema che mi affligge da tempo. Per circa un mese (agosto 2016) ho assunto un farmaco neurolettico, e durante la terapia, avendo prolattina molto alta, non riuscivo a raggiungere l'erezione e l'orgasmo. Da alcune settimane non assumo il farmaco, adesso la prolattina si è abbassata a un livello normale (12.1) ma nonostante ciò, pur riuscendo ad avere erezione, non riesco a raggiungere l'orgasmo, non provo più piacere sessuale. Cosa devo fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

servirebbe sapere quale neurolettico ha assunto, la posologia e per quanto tempo oltre al valore della PRL prima durante e dopo.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore,
Ho assunto Risperdal a dosaggi alternati (i primi giorni 4 mg, poi 2 mg e infine 3 mg per pochi giorni) per circa un mese (da inizio agosto a inizio settembre 2016).

Il valore della PRL prima dell'assunzione del farmaco era 9.1 (193.5 mU/l); durante era 37.9 (805.4 m/Ul) e dopo è 12.1
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il risperdal è un antipsicotico controindicato in persone sovrappeso come sembra dai dati che ci ha riportato, e può causare calo erettivo anche in seguito ad un aumento della PRL che nel suo caso non era particolarmente elevata (37,9) e comunque visto che la terapia ha avuto una durata molto limitata è probabile che oltre alla ripresa dell'erezione anche il piacere sessuale e l'orgasmo ritornino con il tempo nella fase di normalità.

Ancora cordialità