Utente 185XXX
Gentilissimi dottori...premetto che sono un tipo ansioso e claustrofobico e sebbene ho gia fatto alcune risonanze magnetiche..ogni volta mi metto paura... Poichè ora per una nevralgia al trigemino dopo una prima RMN senza contrasto fatta ad aprile 2016 , il neurologo mi ha prescritto una RMN encefalo con mezzo di contrasto le pongo dei quesiti...

Precisamente devo fare:

- RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE (RM) DEL CERVELLO E DEL TRONCO ENCEFALICO, SENZA E CON CONTRASTO
- ANGIO- RM DEL DISTRETTO VASCOLARE INTRACRANICO



1) Quasi 8 anni fa ho fatto la prima risonanza magnetica con contrasto.... Non ho avuto nessuna reazione allergica,....Ora dopo tanto tempo posso stare tranquillo o devo fare qualche test oltre agli esami preliminari(azotemia,creatininemia, elettrocardiogramma)?

2) L'esame quando dura?

3) La scorsa volta senza mdc, il medico curante mi ha prescritto 10 goccie di Tranquirit mezz'ora prima dell'esame....Le posso prendere anche adesso che devo farla con contrasto?

4) Il giorno dell'esame e la sera prima devo non prendere nessun farmaco?

5) l'effetto del contrasto mi farà sentire caldo o comunque sentirò sempre aria fresca?

Cordiali saluti e grazie per la risposte anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buonasera. Lei non deve fare alcun esame aggiuntivo oltre quelli richiesti perché non è possibile stabilire un' eventuale sensibilizzazione al MdC. E tutto sommato l eventualità di una reazione allergica nel contesto di un quadro anamnestico negativo per altre allergie è veramente minima. Personalmente non suggerirei neanche di effettuare la terapia profilattica desensibilizzante.
Immagino che l esame durerà dai venti ai trenta minuti. Se ne sente la necessità potrà assumere la terapia ansiolitica fatta precedentemente.
La sensazione di calore è tipica durante la somministrazione di MdC ma ha una durata di pochi secondi e non deve destare preoccupazione. Generalmente durante un'esame col contrasto anche in una struttura privata dovrebbe essere presente un rianimatore o essere facilmente reperibile, per ogni evenienza.
Cordiali saluti