Utente 194XXX
Gentili Dottori,
ho 43 anni e dopo essere stato sottoposto ad un intervento per un ka alla prostata 3+3 gleason intraconfinato dopo un periodo di impotenza
ho superato questo scoglio.Ho rapporti regolari, alcune volte ma rare erezioni mattutine. Prendo il cialis 10 mg 2 volte a settimana.
IL problema è che la qualità dell'orgasmo è cambiata è fortemente diminuita, anche se devo dire che che in altro tipo di rapporti (orali) l'intensità è più forte. Chiedo eventuali pareri e se posso rimediare in tal senso attraverso un piano terapeutico. Mi rendo conto che il problema che ho avuto è grave e che non mi aspetto miracoli ma se sapere se procede tutto bene o se è il caso che posso sperare in qualcosa di diverso. Certamente l'eiaculazione era un'altra cosa e sento questo handicap fortemente.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore che dice il suo andrologo in tal senso? Secondo me esiste la possibilità di miglioramento spontaneo visto come sono andate le cose. Forse qualche antiossidanti potrebbe aiutare ma bisogna sentire il collega
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottor Cavallini,
la ringrazio per la risposta. Io ho sentito 2 suoi colleghi pagandoli peraltro. IL primo mi ha detto che la situazione all'età che ho io e che mi son operato da 4 anni è alquanto grave e che devi ringraziare il fato di come è andata. IL secondo mi ha detto che lo sforzo che produco e non uscendo più lo sperma l'atto mi comprime il godimento. Nel rapporto orale in quanto ricevo godimento cambia la situazione. Non sapevo cosa rispondere non sono state risposte esaustive. Lei cosa ne pensa?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La penso come lei magari lavorandoci che n Po ma a sostanze non a parole come ho detto
[#4] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille Dottore, capisco la sua posizione.Vorrà dire che devo trovare un andrologo capace come lei....Sarà difficile.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Di qua terapia non se ne può fare ma una molecola carnitinosimile magari con un vecchio alcaloide.....
[#6] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Dottore ma indipendentemente dagli integratori di carnitina, o gli alcaloidi questa manifestazione orgasmica che è diversa dal rapporto orale rispetto a quello naturale classico, come è possibile. E' un discorso anatomico il mio, perchè nell'eccitazione il godimento è soddisfacente ma l'orgasmo è scemante.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non credo sia importante capire il meccanismo (psicologico o organico: più facilmente un misto dì entrambi) l importante è agire sul sintomo. Niente integratori: farmaci
[#8] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Dottore e attraverso questi farmaci il mio orgasmo ritornerà a essere normale sta dicendo?
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il tentativo ha quella finalità
[#10] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille Dottore, mi sa indicare sullla zona di Bari un andrologo di sua conoscenza bravo come lei....